Eliminiamo l'anonimato online per combattere il cyberbullismo

0 hanno firmato. Arriviamo a 50.000.


Il cyberbullismo è una piaga sociale che affligge soprattutto i giovani. 

Giovani che non hanno una voce e non sanno come difendersi, che sono vulnerabili e talvolta arrivano a compiere gesti estremi come il suicidio.

La legge attuale è insufficiente, chi utilizza i social network deve essere responsabile di ciò che dice e fa. Sui social devono valere le stesse regole che valgono nella vita reale.

Collegare i profili social ai documenti d'identità degli utenti potrebbe essere una soluzione per rendere identificabile chi si macchia di cyberbullismo. Chi sbaglia, viene identificato e sospeso dall'utilizzo dei social per un tempo determinato o indeterminato, da definire volta per volta in base alla gravità del gesto compiuto.

Spingiamo il Governo e i Social stessi a responsabilizzarsi e a fare qualcosa di concreto.

FIRMA LA PETIZIONE PER AIUTARE CHI NON SA COME AIUTARSI DA SOLO!

 



Oggi: Marco conta su di te

Marco Cartasegna ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Eliminiamo l'anonimato online per combattere il cyberbullismo". Unisciti con Marco ed 43.200 sostenitori più oggi.