Revoca licenziamento Autista RomaTpl aggredito #noistiamoconfederico

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


Il 10 gennaio 2020, con una comunicazione ufficiale, la soc. Autoservizi Troiani s.r.l., una delle società del Consorzio RomaTpl, che gestisce per conto di Roma Capitale il 30% delle linee di superficie, ha licenziato l’austista Federico Maruca.              

Federico, assunto nel 2013 come «operatore di esercizio», nell’ottobre 2017 subisce, durante il turno di lavoro sulla Linea 055, una delle più critiche della periferia romana, una violenta aggressione da parte un viaggiatore ubriaco, mentre percorreva via di Rocca Cencia, all’altezza della stazione Metro C “Finocchio”, quartiere dove abita con la famiglia.

Veniva letteralmente pestato, colpito ripetutamente, senza motivo. Federico sbatteva la testa e, in seguito, al grave trauma, rimaneva quasi cieco da un occhio, quello sinistro.  «Io avevo la responsabilità sia del mezzo che dell'incolumità delle persone», spiega, «avevo l'obbligo di metterle in sicurezza. Se qualcuno si fa male e l'autista non è intervenuto c'è l'arresto: ho fatto ciò che è previsto dal regolamento».

Mesi in ospedale, aspettativa, infortunio INAIL e ferie forzate. Poi la terribile notizia, quella che non si aspettava davvero. Alle visite mediche risulta inidoneo alla guida dei bus e la società, incredibile, che percepisce corrispettivi da Roma Capitale, invece di ricollocarlo in altre mansioni, come giusto che fosse, lo ha sbattuto fuori.

Con questa petizione vogliamo far sentire tutto il nostro sostegno a Federico e sensibilizzare Roma Capitale affinché intervenga, con urgenza, sulla società Autoservizi Troiani. #noistiamoconfederico