Diretta a Senato della Repubblica ed a(d) 2 altri

Un milione di Italiani senza diritti: approviamo subito la legge sulla cittadinanza

0

0 hanno firmato. Arriviamo a 75.000.

Un milione di Italiani senza cittadinanza: in attesa della riforma di civiltà

Stimato Presidente della Repubblica Sergio Mattarella,

Stimato Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, 

Stimati Senatori e Senatrici della Repubblica italiana,

Siamo giovani nati e/o cresciuti nel territorio della Repubblica, oggi nel limbo della nostra società e  firmatari di questa petizione di civiltà. Un milione di “Italiani e Italiane senza cittadinanza”, di cui 800 mila minori, nati in Italia, o arrivati in tenera età, ma considerati dallo Stato, ostinatamente, stranieri. In questo Paese si consuma la nostra intera esistenza: impariamo a camminare e a parlare, cresciamo, studiamo, lavoriamo, proprio come tutti i nostri coetanei che la cittadinanza italiana l’hanno ereditata secondo la legge 91 del 1992, legge che però condanna noi a restare “estranei nella nostra nazione” perché chi ci ha messo al mondo è straniero.

Una legge che la Camera dei deputati, nello storico voto del 13 ottobre 2015, aveva scelto di cambiare riconoscendo finalmente che “chi cresce in Italia è italiano”. Principio che invece voi, cari Senatori e Senatrici, non avete ritenuto altrettanto importante per il presente e futuro del Paese e così il testo di Riforma è rimasto ad ingrigire per un anno e mezzo nella Commissione Affari costituzionali, rimandando di fatto le nostre vite. Vite in cui abbiamo rinunciato alla serenità e ai sogni e sopportato ingiustizie e discriminazioni, restando spesso invisibili per lo Stato italiano nei momenti per noi  più difficili.
Ma non vogliamo più essere invisibili. Per questo, cari Rappresentanti delle nostre istituzioni vi chiediamo con accorato appello di avere coraggio di dare voce a noi cittadini fantasma di questo Paese e che abbiate fiducia nel nostro futuro, approvando la Riforma della legge per l’acquisizione della cittadinanza italiana, che ci riconosca finalmente come figli e figlie d’Italia. Una riforma che non farebbe altro che fotografare il presente e render giustizia alla nostra stessa meravigliosa Costituzione, che si erge sui valori di uguaglianza, giustizia e di libertà.


Con la speranza che cogliate il nostro appello, perché auspichiamo un futuro più giusto, inclusivo e lontano dall'incubo dell'essere stranieri in casa nostra.

Un milione di bambini e giovani, nati cresciuti ma non riconosciuti.

Questa petizione sarà consegnata a:
  • Senato della Repubblica
  • Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni
  • Presidente della Repubblica Italiana
    Sergio Mattarella


    Ilham Mounssif ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 74.137 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




    Oggi: Ilham conta su di te

    Ilham Mounssif ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Un milione di Italiani senza diritti: approviamo subito la legge sulla cittadinanza". Unisciti con Ilham ed 74.136 sostenitori più oggi.