Petition Closed
Petitioning Presidente della Commissione europea José Manuel Durao Barroso and 1 other

Parlamento Europeo e Commissione Europea: Stop alla sorveglianza di massa! Proteggete i nostri dati e gli informatori


Noi, i cittadini, siamo coscienti di essere gli obiettivi della sorveglianza di massa. I nostri diritti fondamentali sono stati violati.

Chiediamo che sia creata dal Parlamento europeo una Commissione di Inchiesta, al fine di fornire informazioni sui recenti scandali riguardo la sorveglianza di massa dei cittadini dell'Unione europea.

Chiediamo il divieto di trasferimento dei dati degli utenti europei ai servizi di intelligence stranieri.

Tale divieto dovrebbe applicarsi anche a tutte le azioni di spionaggio dei cittadini degli Stati membri da parte di altri Stati membri.

Chiediamo che l'Unione europea avvii un accordo internazionale sul disarmo della sorveglianza, così come una protezione legale per gli informatori in tutta Europa.

Questo farà sì che le future violazioni dei diritti fondamentali possano essere portate alla luce del sole e trattate correttamente in futuro.

English

Français

Deutsch

Nederlands

Eesti

Íslenskur

Español

עברית (Hebrew)

Letter to
Presidente della Commissione europea José Manuel Durao Barroso
Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz,
Stop alla sorveglianza di massa proteggete i nostri dati e gli informatori

Noi, i cittadini, siamo preoccupati perché vediamo che i nostri diritti fondamentali sono stati violati. Noi non vogliamo vivere in una cultura di sorveglianza di massa, nella quale tutti siamo sottoposti al generico sospetto. Chiediamo che le seguenti richieste siano interpretate seriamente per avviare un cambiamento di direzione, in Europa e nel mondo:

1. Creare Trasparenza: Chiediamo al Parlamento UE di istituire una Commissione di Indagine per chiarire la portata e la misura con le quali i cittadini europei sono diventati vittime della sorveglianza di massa da programmi come PRISM e TEMPORA. La Commissione dovrebbe chiarire chi è stato a conoscenza di questi programmi, e in che misura i diritti dei cittadini Europei sono stati violati.

2. Rafforzare la protezione dei dati: Il nuovo Regolamento sulla Protezione Generale dei Dati deve comprendere un divieto di trasferimento dei dati ai servizi segreti stranieri e la sorveglianza di massa dagli Stati membri gli uni con gli altri. La protezione dei dati deve assicurare che i cittadini abbiano il diritto di determinare come i loro dati siano usati. Chiediamo un rafforzamento delle leggi Europee di protezione dei dati.

3. Proibire i programmi di sorveglianza di massa: Noi crediamo, che senza fondato sospetto e senza un ordine del tribunale, nessuno dovrebbe essere posto sotto sorveglianza e quindi posto in una condizione di generico sospetto. Noi pertanto, chiediamo il divieto di programmi vigilanza di massa del pubblico all'interno dell'UE.

4. Disarmo della Sorveglianza di Massa Internazionale: Chiediamo al Parlamento UE e alla Commissione europea di avviare un accordo internazionale per ridurre la sorveglianza di massa in tutto il mondo.

5. Proteggere gli informatori: Chiediamo di creare un quadro giuridico che consenta l'asilo politico e la protezione legale per gli informatori in Europa. Gli informatori, come Edward Snowden, che hanno reso a noi noti la sorveglianza di massa da parte dei servizi segreti americani e britannici, sono uno strumento importante per correggere gli sviluppi indesiderabili in ​​una democrazia e devono essere protetti dai procedimenti penali.

con i più distinti saluti