Petition Closed
Petitioning MOVIMENTO 5 STELLE

Per una piattaforma web Open Source con licenza GPL.

#M5OSS

Quando la trasparenza diventa un paradigma, diventa difficilmente eludibile.
E quando diventa un paradigma risulta dirompente e incontra molte resistenze, inerzie e difficoltà.
Molte sono comprensibili benché non sempre giustificabili: ciò che si è stratificato e consolidato, tutto quello che è definibile come "rendita di posizione" sarà difficilmente sradicabile da una pratica completamente nuova.
Il merito che va riconosciuto al successo del MoVimento 5 Stelle è quello di aver aperto uno squarcio rispetto a un'altra pratica possibile: aperta, partecipativa, digitale, egalitaria. Dove uno vale uno.
E in questi giorni tanti si sono scagliati a cercare la pagliuzza nell'occhio.
In questo momento specifico quindi è vitale evitare di concedere alcun fianco a queste operazioni.
Certo la scelta delle parlamentarie online fatta dal MoVimento è stata un'oggettiva innovazione che si fa paradigma di nuovo quando venga scelta per indicare un candidato per il Presidente della Repubblica.
Ma presentarsi in parlamento con l'apriscatole, e al contempo far esprimere i cittadini su una piattaforma chiusa e opaca non è compatibile.
È per questo, e per evitare al MoVimento ulteriori, facili e molto giustificate polemiche, che facciamo un appello pubblico a chi gestisce la piattaforma web del M5S.
Prima che questa consultazione del tutto rivoluzionaria avvenga il codice sorgente della piattaforma dovrebbe essere pubblicato.
Questo per alcuni motivi: innanzi tutto per garantire e certificare che uno vale uno, cioè scongiurare che vi siano fondatissime polemiche che mettano in discussione l'onestà e la correttezza delle operazioni di voto digitale.
Sarà infatti difficile sostenere la buona fede, appellandosi semplicemente a enti certificatori (chi controlla il controllore), soprattutto perché tutti sappiamo che 2 più 2 fa 4 ma anche 1 più 3, o 4 più 0. Avere il sorgente pubblicato permette a tutti di riprodurre i risultati delle consultazioni, rendendole veritiere, affidabili e trasparenti. E non ci si potrà appellare al plagio del codice se sarà pubblicata con licenza GPL 2.0 (Gnu Public Licence), che permette al mondo dell'informatica dal 1991 di proliferare in innovazione e crescita economica della cosiddetta generazione internet.
Poi per essere certi che le informazioni raccolte da ogni cittadino che esprima il proprio voto siano usate solamente per i fini delle singole consultazioni e non per altri meno nobili fini. Inoltre per essere certi che la piattaforma sia o possa essere il più possibile scevra da falle di sicurezza che renderebbero possibile sia la manomissione dei voti, ché la sicurezza dei dati dei cittadini stessi.
Non da ultimo è importante stabilire il principio per cui Liquid Feedback è diventata la piattaforma importante che è: aperta, collaborativa, migliorabile e sicura.
Certo si potrà dire che la pubblicazione del codice sorgente non sarà un passaggio dirimente: bisognerà certificare l'effettivo utilizzo di questo nei server del M5S affinché sia tutto regolare e inattaccabile. Ma è un inizio.
La trasparenza non può sposare una piattaforma proprietaria, chiusa e opaca.

Letter to
MOVIMENTO 5 STELLE
Per una piattaforma web Open Source con licenza GPL.