FERRIERA DI TRIESTE: BASTA CANCEROGENI, POLVERI, FUMI, IMBRATTAMENTI E RUMORI.

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


L'Area a Caldo della Ferriera di Servola chiuda subito, sia riconvertita e siano salvati i posti di lavoro.

Non si può più aspettare per risolvere il "problema Ferriera": i cittadini di Trieste chiedono che le istituzioni agiscano subito in modo concreto. Chiedono che il Governo, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, d'intesa con ogni possibile ente interessato come l'Autorità Portuale trovino una soluzione IMMEDIATA perché la vita intorno allo stabilimento( e non solo), a prescindere da quello che possono dire i dati, è insostenibile e indegna, con gli abitanti prigionieri delle loro case e un intero rione che muore.

Il Sindaco agisca come ha promesso in campagna elettorale a tutela della Salute pubblica.
Trovino le istituzioni gli strumenti adeguati: che sia un'immediata revisione dell'Accordo di Programma, che sia l'annullamento dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, o qualunque altra cosa porti l'imprenditore a COMUNICARE SUBITO UNA DATA CERTA DI CHIUSURA DELL'AREA A CALDO ED UN'IMMEDIATA E PROGRESSIVA DISMISSIONE IN TEMPI TECNICI MINIMI.

Non è più possibile accettare che si produca ghisa a caldo, che si lavori il carbone producendo cancerogeni in mezzo a una città. Tutto ciò deve finire ora

Questa petizione sarà consegnata a:

Ministero dello Sviluppo Economico
Ministero dell'Ambiente
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 
Sindaco di Trieste
Comune di Trieste



Oggi: Comitato 5 Dicembre - Giustizia, Salute, Lavoro conta su di te

Comitato 5 Dicembre - Giustizia, Salute, Lavoro ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero dello Sviluppo Economico - : FERRIERA DI TRIESTE: BASTA CANCEROGENI, POLVERI, FUMI, IMBRATTAMENTI E RUMORI.". Unisciti con Comitato 5 Dicembre - Giustizia, Salute, Lavoro ed 2.324 sostenitori più oggi.