PETIZIONE CHIUSA

Il diritto al gioco: realizziamo insieme il primo parco inclusivo del Lazio!

Questa petizione aveva 1.079 sostenitori


Esistono ancora alcuni bambini che non possono esercitare il diritto al gioco (art. 31 Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia): l'esistenza di barriere architettoniche nei parchi gioco non permette loro di integrarsi e di socializzare come ne avrebbero diritto.

La Rete Tana Libera Tutti promuove la riqualificazione e la progettazione del Parco Zero Sei di Monterotondo (ROMA), per renderlo accessibile e inclusivo a tutti i bambini e le bambine del Comune e dei dintorni. I beneficiari del nuovo parco sono non solo i bambini e le bambine da 0 a 6 anni, ma anche le loro famiglie, serene nel vedere i propri figli socializzare e divertirsi, indipendentemente dalle loro abilità fisiche.

Il Parco Zero Sei costituirebbe così esempio di replicabilità per i comuni circostanti e a livello regionale.

Tra le soluzioni, proponiamo:
- attività di sensibilizzazione sul tema dell'inclusione e della disabilità da parte delle istituzioni (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Ministero della Pubblica Istruzione)
- stanziamento di fondi pubblici e privati per la realizzazione del parco, nel più breve tempo possibile, essendo il progetto già avviato e necessitando solo dei fondi per la prosecuzione dei lavori

Le tempistiche sono fondamentali, perché questi bimbi e queste bimbe crescono senza conoscere il gioco e l'inclusione!

Per saperne di più: https://retetanaliberatutti.wordpress.com



Oggi: Rete Tana Libera Tutti conta su di te

Rete Tana Libera Tutti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: Il diritto al gioco: realizziamo insieme il primo parco inclusivo del Lazio!". Unisciti con Rete Tana Libera Tutti ed 1.078 sostenitori più oggi.