Petitioning Ministro degli Interni

Luigi Leonardi, testimone di giustizia. MAI COLLABORATORE!

Luigi Leonardi, giovane imprenditore napoletano è uno degli 85 testimoni di  giustizia in Italia. Dopo aver lottato per 16 anni contro vessazioni ed estorsioni da parte della camorra e avendo denunciato le violenze di cui è stato vittima, subisce in questi giorni l’ennesimo abuso. Lo Stato ha infatti disposto nei suoi confronti una modifica dello status da Testimone a Collaboratore di giustizia, cioè “pentito”.

Luigi Leonardi contro questo provvedimento ha tempestivamente presentato ricorso al Tar. Si è tenuta l'11 ottobre la prima udienza del procedimento, rimaniamo in attesa della sentenza di merito che si aspetta per i prossimi mesi.

Intanto, chiediamo al Ministro degli Interni di fornire spiegazioni sul motivo per cui Luigi Leonardi, dopo i tanti processi di camorra in cui è stato chiamato a deporre in qualità di testimone, oltreché di persona offesa, dopo aver preso parte a centinaia di incontri sulla legalità nelle scuole e in vari convegni, viene oggi etichettato come collaboratore di giustizia, quindi affiliato alla camorra, un marchio infamante per chi da tanti anni si spende per la legalità. Tutto questo senza che sia stata data a Leonardi la possibilità di conoscere i motivi alla base del provvedimento e conseguentemente impedendo qualunque diritto di difesa. 

Infatti, in queste ore, in tanti hanno sostenuto l’appello di Salvatore Borsellino che, con un comunicato stampa, si chiede “ come possa in questi casi un qualunque cittadino far valere il proprio diritto alla difesa, sancito dall'articolo 24 della nostra Costituzione, quando un  marchio tanto infamante viene impresso senza permettere alcun diritto di replica”.

Comunicato di Salvatore Borsellino: https://goo.gl/r88D1M

Chi è Luigi Leonardi:

Luigi Leonardi è un giovane imprenditore che ha perso le sue 2 fabbriche e i suoi 5 negozi, finendo sul lastrico a causa delle continue vessazioni ed estorsioni da parte della camorra.

Quest’uomo ha avuto il coraggio di denunciare esponenti di 5 clan camorristici differenti, affrontando due processi e permettendo allo Stato di condannare 63 persone. A seguito delle violenze da parte della camorra, culminate anche in un sequestro di persona, i magistrati hanno richiesto misure urgenti di tutela in favore di Luigi Leonardi, concesse con un ritardo di 5 mesi e soltanto dopo che la sua condizione era divenuta oggetto di attenzione da parte della trasmissione televisiva “Le Iene”, andato in onda lo scorso 2 febbraio.

Dopo aver lottato da solo per 16 anni, dopo aver servito lo Stato, mettendoci la faccia, denunciando la camorra e trovandosi in costante pericolo di vita, Luigi rischia di perdere lo status di TESTIMONE DI GIUSTIZIA e ancor peggio di vedere il suo nome infamato dal sospetto di connivenze con la malavita, senza alcun diritto di replica.

Opponiamoci anche noi, firmiamo la petizione, supportiamo  in questi mesi la battaglia di Luigi!

Oggi un nuovo comunicato congiunto a firma di Salvatore Borsellino e Luigi de Magistris per reiterare il sostegno a Luigi Leonardi a seguito dell'ordinanza cautelare emessa dal TAR il 13 Ottobre 2016: https://www.facebook.com/sindacopernapoli/posts/1301263639932975

www.sonotestimone.org

This petition will be delivered to:
  • Ministro degli Interni


    Desiree Catani started this petition with a single signature, and now has 12,450 supporters. Start a petition today to change something you care about.




    This petition can’t win without you

    Add your name to help “Luigi Leonardi, testimone di giustizia. MAI COLLABORATORE!” win today. Every signature matters.