Vittoria confermata

Il calendario scolastico si fa per gli studenti, non per gli albergatori

Questa petizione ha creato un cambiamento con 5.563 sostenitori!


La Regione Emilia-Romagna intende far iniziare l'anno scolastico la terza settimana di settembre.

Appello al Consiglio regionale dell’Emilia Romagna per un calendario scolastico con tempi distesi, rispettoso delle esigenze didattiche, dei tempi di apprendimento degli studenti e di quelle sociali dei genitori.

Noi sottoscritti, genitori, studenti e insegnanti respingiamo con forza l’ipotesi, patrocinata dall’assessore al turismo regionale, di far iniziare l’anno scolastico il terzo lunedì di settembre, per favorire il turismo balneare.

Chiediamo che l’inizio delle lezioni sia anticipato il più possibile per consentire alle attività didattiche tempi distesi e più interruzioni durante l’anno, nonché per garantire i 200 giorni di lezione previsti per legge che possono essere ridotti da eventi come elezioni, ordinanze dei sindaci, calamità naturali.

Iniziare il terzo lunedì di settembre rende troppo lungo il periodo di vacanze estive, comprime il periodo delle lezioni, lede l’autonomia dei territori e delle Istituzioni scolastiche e mette in difficoltà i genitori.

La legge Gelmini ha già ridotto drasticamente dal 2008 le ore di lezione settimanali e altri tagli sono intollerabili.
Riteniamo inaccettabile che scuola e cultura vengano sacrificati alle esigenze del mercato!

C’è bisogno di più scuola e cultura, non di meno!



Oggi: Comitato bolognese Scuola e Costituzione conta su di te

Comitato bolognese Scuola e Costituzione ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Il calendario scolastico si fa per gli studenti, non per gli albergatori". Unisciti con Comitato bolognese Scuola e Costituzione ed 5.562 sostenitori più oggi.