PETIZIONE CHIUSA

Gli stagionali non sono solo quelli del turismo, a settembre tutela per tutti

Questa petizione aveva 3.111 sostenitori


Il sottosegretario alla presidenza del consiglio Nannicini recentemente ha risposto all'ultima petizione dell'associazione nazionale lavoratori stagionali ANLS su change.org in cui chiedevamo una nuova salvaguardia per i lavoratori stagionali anche per il 2016, spiegando che i fondi trovati andranno a coprire solo un mese in più dei tre richiesti e solo per chi lavora nel settore turismo e cure termali, anche la risoluzione Arlotti approvata in commissione lavoro della camera all'unanimità va nella stessa direzione, MA NOI NON CI STIAMO!!! Vogliamo che vengano salvati tutti i 220mila lavoratori stagionali di tutte le categorie.

A settembre il governo incontrerà i sindacati per illustrare la soluzione che hanno individuato è quindi necessario una forte pressione mediatica per costringere anche per quest'anno un intervento che copra tutti i sei mesi in cui tutti gli stagionali semestrali e ricorrenti rimarranno disoccupati perché la propria azienda non può permettersi di assumerli tutto l'anno e i lavoratori non hanno nessuna possibilità di trovare una nuova occupazione perché abitano in territori dove l'economia è strettamente legata alla stagionalità.

A novembre ci sarà il referendum per la modifica della costituzione e l'associazione nazionale lavoratori stagionali ANLS è pronta a partecipare attivamente alla campagna referendaria per il No se le nostre richieste non verranno accolte: 6 mesi di sussidio per chi può far valere 26 settimane di contribuzione nel 2016 ed è stato assunto con contratto a tempo determinato per attività stagionale. 



Oggi: ASSOCIAZIONE NAZIONALE LAVORATORI STAGIONALI conta su di te

ASSOCIAZIONE NAZIONALE LAVORATORI STAGIONALI ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Firma la petizione dei lavoratori stagionali. L'elemosina non la vogliamo, vogliamo i 6 mesi di sussidio". Unisciti con ASSOCIAZIONE NAZIONALE LAVORATORI STAGIONALI ed 3.110 sostenitori più oggi.