Petition update

ENPAM, ANAC & Fondi Immobiliari...

Franco Picchi
Pietrasanta, Italy

Jan 10, 2018 — Spett. ANAC
Ufficio Vigilanza Servizi Forniture
SEGNALAZIONE
Oggetto:Procedura apporto immobili ad uso alberghiero per 241 milioni € al Fondo Antirion –comparto Hotel- da parte della Fondazione ENPAM
Il sottoscritto dott. Franco Picchi,
PREMESSO
Il Consiglio di Stato già con la sentenza 2280 del 19 maggio 2008 ha stabilito espressamente che esistono puntuali disposizioni di principio di matrice comunitaria, direttamente vincolanti per gli organismi di diritto pubblico, anche nei riguardi dei contratti attivi, come la vendita di immobili.
La vendita di immobili da parte di ENPAM, ormai incontestabilmente riconosciuta come organismo di diritto pubblico, deve perciò conformarsi a tali principi e alle regole dell’ evidenza pubblica.
Tali regole valgono anche per “fattispecie complesse” di atti contrattuali, che stabiliscano comunque le condizioni alle quali è soggetta una prestazione di attività economiche ( Corte dei Conti, Sez. Contr. Stato n. 5/2005).
L’ applicabilità di tali regole in casi di contratti supposti “misti”, ma invece solo collegati funzionalmente e perciò dotati di causa autonoma, ha portato sia l’ex AVCP che ANAC a ritenere applicabile ai due distinti negozi la disciplina del Codice dei contratti pubblici ( AG16-08 3 settembre 2008, AG 1/10 11 marzo 2010, AG 39/11 3 maggio 2012 e AG 12/15/AP 25 febbraio 2015).
Tali regole valgono perciò anche per tipologie “particolari” di vendita di immobili, come nel caso in oggetto, che riguarda l’apporto di immobili ad un fondo immobiliare a seguito, o in conseguenza, della sottoscrizione di quote dello stesso, data l’ esistenza comunque di un rapporto bilaterale consensuale avente natura contrattuale che lega solo funzionalmente la vendita degli immobili e l’acquisto delle quote del fondo immobiliare.
Infatti, recentemente, anche l’ ANAC con il parere reso al Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo allo schema di decreto recante disposizioni in materia di investimento delle risorse finanziarie degli enti previdenziali (AG90/15/AP del 10 dicembre 2015), ha confermato i precedenti pronunciamenti dell’AVCP (Prot.47208/09/5566 e Del. 81 del 7 ottobre 2009), riguardo alla necessità dell’espletamento di procedure di evidenza pubblica nel caso di scelta della SGR a cui affidare immobili o investimenti immobiliari
RILEVATO
Nei bilanci consuntivi ENPAM non è chiarito se le vendite immobiliari della Fondazione seguono tali legittime modalità.
Riguardo all’ apporto immobiliare in oggetto, non si rileva nel bilancio consuntivo ENPAM 20015 alcun riferimento a procedure ad evidenza pubblica espletate al riguardo.(doc.1 )
Tale mancanza è rilevabile anche nell’ elenco dei contratti stipulati da ENPAM nel 2015 e consultabile dagli iscritti nell’area riservata del sito web ENPAM.( doc.2)
In tale elenco figura invece il contratto di consulenza relativo all’apporto immobiliare intestato a KPMG (pag.14).
Anche nel resoconto annuale 2016 del fondo Antirion –comparto Hotel, detentore degli immobili ad uso alberghiero apportati da ENPAM, non si rileva alcun accenno all’espletamento di gare ad evidenza pubblica.(doc.3 )
Anzi, viene invece specificamente indicato che il fondo è stato costituito e avviato a seguito di “reverse solicitation, che ha tratto origine dalla volontà dell’ investitore di trasferire, in capo ad un gestore specializzato, la riqualificazione e la gestione di tale patrimonio”(pag 21), quindi a seguito di specifica iniziativa da parte di ENPAM, senza indicazione di alcun bando di gara.
Anche l’indicazione, sempre nello stesso resoconto 2016, che il valore di apporto è stato determinato solo in base alle perizie di stima dell’esperto indipendente del fondo stesso sembra confermare che non sia stata effettuata alcuna valutazione competitiva del valore degli immobili ( pag 23).
L’ apporto per circa 241 milioni €, di immobili ad uso turistico alberghiero, al Fondo Immobiliare Antirion Global-comparto Hotel, a seguito di delibera C.d.A. n. 90 del 16.10.2015 e rogito del 23.12.2015, ha determinato per ENPAM l’emersione di una perdita complessiva di circa 139 milioni di € rispetto all’originario valore di bilancio (rispettivamente circa 78 milioni da fondo svalutazione immobili e circa 61 milioni da minusvalenza da vendita).
Sottolineato
Il sottoscritto aveva già chiesto a codesta Autorità di valutare come ENPAM effettuasse le vendite immobiliari nell’apporto a fondi immobiliari, con una segnalazione del 29.06.2014, riguardante un altro apporto di immobili, sempre ad un fondo gestito da Antirion SGR, per circa 270 milioni € (doc. 4).
Tale segnalazione è stata archiviata, senza fornire al sottoscritto alcuna motivazione, in data 25.11.2015, assieme ad altri 437 esposti, in seguito ad un procedimento straordinario di ricognizione da parte dell’ UVSF.
CHIEDE
-che codesta Autorità valuti per quanto di sua competenza la rispondenza degli atti contrattuali in oggetto ai principi e alle regole dell’evidenza pubblica, come previsto dalla legislazione comunitaria.
Si chiede espressamente di comunicare l’eventuale archiviazione della segnalazione


Keep fighting for people power!

Politicians and rich CEOs shouldn't make all the decisions. Today we ask you to help keep Change.org free and independent. Our job as a public benefit company is to help petitions like this one fight back and get heard. If everyone who saw this chipped in monthly we'd secure Change.org's future today. Help us hold the powerful to account. Can you spare a minute to become a member today?

I'll power Change with $5 monthlyPayment method

Discussion

Please enter a comment.

We were unable to post your comment. Please try again.