Covid-19 a Milano: subito un nuovo ospedale e nuove misure

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Non si può aspettare la burocrazia!

Il Laboratorio Sanità di MI’impegno invita le Istituzioni e gli Enti preposti ad individuare subito e a organizzarsi per predisporre una struttura, per Milano e per la Lombardia e per chiunque possa essere trasportato in sicurezza, che possa contenere tutte le donne e gli uomini che sono e saranno colpite dal virus del Covid 19.

Non esistono cittadini di serie A e serie B ma persone! Tutti hanno pari diritto di essere curati anche in crisi di emergenza come quella che stiamo vivendo, un diritto costituzionale previsto dall’articolo 32.

Il Laboratorio Sanità di MI’impegno, composto da professionisti del settore sanitario, medici, avvocati, associazioni, sindacati, cittadini, chiede che aldilà delle polemiche venga realizzato “il grande centro di rianimazione” con nuovi posti di terapia intensiva, promuovendo iniziative solidali come già quelle che hanno dimostrato il grande cuore dei cittadini per l’acquisto della strumentazione e richiedendo le strutture dismesse utilizzate in Cina.

Identificano quale zona di allocazione non solo la “vecchia” Fiera di Milano ma anche altre aree possibili, come ad esempio l’area cantiere del Policlinico.

Richiedono, inoltre, lo sblocco di tutte le procedure per la distribuzione dei dispositivi di sicurezza e protezione (in particolare: mascherine, occhialini, camici, caschi) per tutto il personale interessato e coinvolto nonché l’ampliamento della possibilità di fare i tamponi non solo ai soggetti sintomatici con determinate caratteristiche ma a tutti coloro che rappresentano dei rischi.

Dobbiamo agire in fretta e dobbiamo essere insieme responsabili!

Il Laboratorio Sanità di MI’mpegno