Non approvate la nuova colata di cemento in piazza dei Navigatori

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


AZIONE URGENTE. Venerdì 16 marzo, la commissione urbanistica del Comune di Roma ha dato il parere favorevole alla nuova convenzione urbanistica per Piazza dei Navigatori che, oltre a contenere un condono di fatto per i costruttori che non hanno realizzato in 15 anni le opere di urbanizzazione, prevede la realizzazione di un nuovo palazzo di vetro che potrebbe arrivare sino a 13 piani grazie al cosiddetto "piano casa" della Regione Lazio, che congestionerà ulteriormente un quartiere già affogato nel cemento e nel traffico.

  • Ora la delibera deve andare in aula in Campidoglio per la approvazione definitiva. Chiediamo ai consiglieri capitolini di non approvarla!!

La storia è nota. Per la realizzazione del palazzo di vetro di piazza dei Navigatori e dell'albergo "bidet" di via Giustiniano Imperatore i costruttori dovevano realizzare opere di urbanizzazione per un valore di 21 milioni di euro, ma non l'hanno mai fatto.  Il Comune avrebbe dovuto annullare la convenzione e sequestrare i palazzi, come da tempo richiedono i comitati di zona e come era stato richiesto da una petizione firmata da oltre 10.000 cittadini.

Invece ha evitato di farlo e ha cercato un nuovo accordo con i costruttori inadempienti. Da marzo scorso la Giunta ha prorogato due volte la convenzione, evitando che scadesse automaticamente, ed oggi propongono una nuova convenzione che oltre a condonare di fatto le inadempienze, compresa la presentazione di false fideiussioni, concede la costruzione di un nuovo palazzo di vetro, come quello già costruito e vuoto da anni. Il tutto senza nemmeno rispettare le procedure per la partecipazione dei cittadini alle trasformazioni urbanistiche.

Se questo succederà, non solo il quartiere sarà gravato da nuovi disagi, ma i costruttori di tutta Roma sapranno che possono continuare a fare il bello e il cattivo tempo e non rispettare le normative urbanistiche, tanto poi verranno condonati. Si confermerà che la politica urbanistica la fanno i proprietari fondiari e che i cittadini non contano nulla.

Ma possiamo ancora fermare lo scempio. Chiediamo ai consiglieri del Comune di Roma di non approvare in aula Giulio Cesare un nuovo scempio del territorio.



Oggi: Fabio conta su di te

Fabio Alberti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Consiglieri capitolini: Non approvate la nuova colata di cemento in piazza dei Navigatori". Unisciti con Fabio ed 2.020 sostenitori più oggi.