ABILITAZIONE FARMACISTI CON LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


 

Noi sottoscritti laureati in Farmacia ed in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (CTF), premesso che:

- L’esame di abilitazione rappresenta per tutti noi la chiave di accesso al mondo lavorativo;
- L’esame di stato ci abilita ad una professione, in questo momento, di ancora più elevata responsabilità: le farmacie rappresentano il primo riferimento e il primo presidio sanitario sul territorio;
- Le farmacie operanti sono esposte al rischio di avere contatti con persone positive al COVID-19. È importante un’adeguata presenza di personale qualificato: un insufficiente numero di farmacisti potrebbe comportare la messa in quarantena di tutto il personale della farmacia a seguito di un solo caso positivo, con la probabile conseguenza della chiusura della stessa;
- L’ esame di abilitazione è ormai imminente e organizzare eventi di questa portata potrebbe risultare ad oggi rischioso in quanto sarebbe impossibile mantenere le distanze di sicurezza a causa dell'elevato numero di partecipanti ed i ridotti spazi dei laboratori e/o locali in cui si svolgerebbero le prove. Un eventuale spostamento, o peggio, annullamento della sessione, impedirebbe ai nuovi laureati di trovare un impiego almeno fino al prossimo inverno, periodo in cui si aggiungerebbero anche i laureati delle sessioni estive e autunnali portando ad un eccessivo aumento della domanda.

CHIEDIAMO:

La sospensione dell’Esame di Stato previsto per giugno 2020 e la sua sostituzione con Laurea Abilitante per i laureati entro giugno 2020, affinché possano da subito assumere incarichi professionali e per poter far fronte alla presente e futura emergenza.