Petition Closed
Petitioning Ufficio di Segreteria del Consiglio dei Ministri Consiglio dei Ministri and 2 others

Al Governo : No al blocco degli stipendi bassi. Fate la cresta a superstipendi&superpensioni

Chiediamo al Governo di assicurare gli scatti a norma di legge almeno agli stipendi al di sotto dei duemila euro e di non bloccarli. 

Chiediamo di ridurre di una percentuale adeguata (dal 20 al 30%) stipendi e pensioni d'oro (per un risparmio calcolato di circa 6 miliardi di euro).

Serenamente e col sorriso, ma con determinazione: se bloccate gli stipendi a chi ha poco per, contemporaneamente, assicurare e mantenere i privilegi di chi ha troppo, blocchiamo l'Italia.

Serenamente e con determinazione blocchiamo l'Italia.

Proprio in queste ore, propongono ed approvano il blocco degli stipendi degli statali per tutto l'anno in corso e per tutto il 2015.
Esattamente mentre rifiutano la riduzione del 25% di pensioni d'oro e stipendi d'oro pagati dallo Stato a burocrati e supermanager?(Parliamo di cifre fino ai 90mila euro al mese: stipendi della pubblica amministrazione più alti di quello di Obama). Dicono che non si può fare e che la legge  ha giudicato la riduzione inammissibile perchè diritto acquisito.

Anche lo scatto stipendiale di chi ha uno stipendio mensile inferiore a duemila o millecinquecento euro è un diritto acquisito. Non dico a norma di legge, ma a norma di civiltà ed equità.

Bloccano lo stipendio degli insegnanti, anche quando è inferiore a 1.500 euro e moltissimi ci sostengono una famiglia?
Non si fan scrupolo di assicurare privilegi insostenibili dallo Stato a persone che non rinuniciano nemmeno a un euro su emolumenti milionari? Non possiamo tollerarlo questa volta. Serenzamente e col sorriso ma con determinazione ci opponiamo e ci opporremo. 

Se vi fate i conti, car* collegh* docent*, il blocco degli scatti per altri due anni ci costa più delle sei ore in più che abbiamo strenuamente contrastato. Solo che è meno palese, meno evidente. E' succhiare il sangue senza che ce ne rendiamo conto.

Calcolo della somma chesi perde col blocco degli scatti stipendiali.  
Ho calcolato quanto ho perso col blocco dello stipendio dal 2010 sino alla pensione a causa del blocco del contratto: 32.419 Euro.
E quanto perderò se il blocco proseguirà sino al 2017: 62.210 Euro.

Capisco che è una somma inferiore a quella che prende in mese un super manager dello Stato, ma per un docente è tanto.Il blocco contrattuale di questi anni, non consiste solo in una cifra tot in meno, avrà pesanti ripercussioni anche sulla pensione, sulla buonuscita (calcolata con TFS o con TFR) e sui futuri eventuali rinnovi contrattuali.
Il danno complessivo che deriva dal blocco dei contratti fino al 2017 è in realtà molto maggiore e non del tutto quantificabile.
Ora è tutto chiaro? (FATE LA PROVA ANCHE VOI PER CAPIRE QUANTO PERDETE SU QUESTO LINK: http://pubblicoimpiego.usb.it/index.php?id=perditometro ) 

Il nostro lavoro non ha dignità con un salario di meno di 1.500 e per giunta bloccato.
Non ci stiamo che qualcuno abbia 90mila euro di stipendio mensile o 30mila euro di pensione e non ci sia modo di ridurr loro quello che è un privilegio prima di intaccare diritti essenziali di altri.

(non dimenticate di invitare quanti più contatti possibile cliccando sul tasto blu, a destra)

Letter to
Ufficio di Segreteria del Consiglio dei Ministri Consiglio dei Ministri
Al Premier Enrico Letta e al Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana
Segreteria Ufficio della Funzione Pubblica Ministero della Funzione Pubblica
Chiediamo al Governo di non bloccare e assicurare gli scatti a norma di legge almeno agli stipendi al di sotto dei duemila euro.
Chiediamo di ridurre di una percentuale adeguata (dal 20 al 30%) stipendi e pensioni d'oro (per un risparmio calcolato di circa 6 miliardi di euro).

Serenamente e col sorriso, ma con determinazione: se bloccate gli stipendi a chi ha poco per assicurare privilegi a chi ha troppo, blocchiamo l'Italia.