8 maggio Festa nazionale!

0 haben unterschrieben. Nächstes Ziel: 150.000.


DE / EN / IT / TR / AR 

"Sono sopravvissuta al campo di sterminio tedesco di Auschwitz come membro della "Girls Orchestra" e sono riuscita a fuggire 75 anni fa durante la marcia della morte dei prigionieri del campo di concentramento di Ravensbrück delle SS. Sono presidentessa del Comitato di Auschwitz della RFT e presidentessa onoraria dell'Associazione dei perseguitati del regime nazista - Associazione degli antifascisti. Credo che l'8 maggio dovrebbe essere una festa! Un giorno in cui si può celebrare la liberazione dell'umanità dal regime nazista. ". 

Intendere la distruzione militare del fascismo da parte degli alleati, dei partigiani e dei combattenti della resistenza come una liberazione significa trarre le giuste conclusioni e agire di conseguenza. È inaccettabile che 75 anni dopo siedano in tutti i parlamenti tedeschi deputati di estrema destra.

Mettere in pratica le lezioni dell'8 maggio significa:

  • fermare l'AfD, la NPD e i loro alleati,
  • fermare le attività dei neonazisti violenti e assassini, di scoprire e sciogliere le loro reti nella polizia e nella Bundeswehr
  • intervenire quando ebrei, musulmani, rom e sinti e altri che non rientrano nella visione del mondo nazista vengono insultati e attaccati
  • catturare i fuggitivi in Germania,
  • rompere la logica dei militari e impedire l'esportazione di armi, e
  • fermare la diffamazione e l'ostruzione di gruppi e organizzazioni democratiche e antifasciste da parte dei servizi segreti e degli uffici fiscali

Quindi: 8 maggio Festa nazionale! È tempo di antifascismo!

Esther Bejarano e l'Associazione dei perseguitati del regime nazista - Associazione degli antifascisti (VVN-BdA)

Photo: Ulf Stephan | R-mediabase