NO al Festival degli orrori di Yulin

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.


Il giorno 21 di Giugno, inizierà il massacro di Yulin. 

Questo Festival degli ORRORI, ancora una volta, sarà scena di atroci massacri che avranno come protagonisti cani e gatti, che vengono brutalmente assassinati.

 Questi animali, molti dei quali sono stati rubati dalle loro famiglie umane, vengono picchiati, scuoiati e bolliti vivi come parte del Festival della carne di cane di Yulin in Cina.
Le loro morti sono volutamente terrificanti, perché si ritiene che la scarica di adrenalina prodotta dal loro terrore renda la loro carne gustosa, tenera e dolce.

Moltissimi volontari e associazioni, ogni anno, comprano cani e gatti per salvarli da questa insana credenza che provoca solo dolore e morte, ma su 15.000 purtroppo si riesce a salvare solo poche centinaia, che vengono trasferiti in diversi stati (in tutto il mondo) per poi finire nei canili nell'attesa di trovare una casa sicura in cui vivere.

Fermiamo questo Olocausto!!



Oggi: Andrea conta su di te

Andrea Iadicicco ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "World Wildlife Fund: NO al Festival degli orrori di Yulin". Unisciti con Andrea ed 7.934 sostenitori più oggi.