PETIZIONE CHIUSA

Chiediamo che la Vulvodinia sia riconosciuta come patologia dal Sistema Sanitario Nazionale, che le donne che ne sono affette siano supportate e che sia inserita nei percorsi di studio universitario.

Questa petizione aveva 4.171 sostenitori


La Vulvodinia è una patologia reale, dolorosa, invalidante che interessa la regione vulvare, provocata da un’infiammazione delle terminazioni nervose della vulva (neuropatia). Come tutte le malattie che colpiscono l’area genitale la Vulvodinia (o Sindrome VulvoVestibolare– SVV) incide profondamente sulla qualità della vita di chi ne è affetta, minando la percezione di se stesse, la sicurezza, la vita sessuale, sociale e il rapporto di coppia.
Non essendo riconosciuta dal Sistema Sanitario Nazionale ed essendo misconosciuta da tantissimi professionisti della Salute, le ragazze che ne soffrono vengono spesso lasciate sole col proprio dolore e con tante difficoltà. Gli interi costi delle cure, dei farmaci e delle terapie sono a carico delle pazienti che spesso devono affrontare lunghi viaggi per recarsi in altre regioni, dai pochi professionisti che curano la Vulvodinia. Si stima che in Italia 1 donna su 7 soffra di Sindrome VulvoVestibolare.
Chiediamo che venga rispettato il diritto di essere curate e aiutate, perché dalla Vulvodinia si può guarire!

Associazione VIVA, Vincere Insieme la VulvodiniA

www.associazioneviva.org



Oggi: Associazione VIVA conta su di te

Associazione VIVA Vincere Insieme la VulvodiniA ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Vorrei che riconosceste la Vulvodinia come patologia, che supportaste le donne affette e che inseriste la patologia nei percorsi di studio universitario". Unisciti con Associazione VIVA ed 4.170 sostenitori più oggi.