PETIZIONE CHIUSA
Diretta a Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ed a(d) 27 altri

Chiediamo che la Vulvodinia sia riconosciuta come patologia dal Sistema Sanitario Nazionale, che le donne che ne sono affette siano supportate e che sia inserita nei percorsi di studio universitario.

La Vulvodinia è una patologia reale, dolorosa, invalidante che interessa la regione vulvare, provocata da un’infiammazione delle terminazioni nervose della vulva (neuropatia). Come tutte le malattie che colpiscono l’area genitale la Vulvodinia (o Sindrome VulvoVestibolare– SVV) incide profondamente sulla qualità della vita di chi ne è affetta, minando la percezione di se stesse, la sicurezza, la vita sessuale, sociale e il rapporto di coppia.
Non essendo riconosciuta dal Sistema Sanitario Nazionale ed essendo misconosciuta da tantissimi professionisti della Salute, le ragazze che ne soffrono vengono spesso lasciate sole col proprio dolore e con tante difficoltà. Gli interi costi delle cure, dei farmaci e delle terapie sono a carico delle pazienti che spesso devono affrontare lunghi viaggi per recarsi in altre regioni, dai pochi professionisti che curano la Vulvodinia. Si stima che in Italia 1 donna su 7 soffra di Sindrome VulvoVestibolare.
Chiediamo che venga rispettato il diritto di essere curate e aiutate, perché dalla Vulvodinia si può guarire!

Associazione VIVA, Vincere Insieme la VulvodiniA

www.associazioneviva.org

Questa petizione è stata notificata a:
  • Ministro della Salute
    Beatrice Lorenzin
  • Presidente del Consiglio dei Ministri
    Matteo Renzi
  • UFFICIO STAMPA DEL MINISTERO DELLA SALUTE
    UFFICIO STAMPA DEL MINISTERO DELLA SALUTE
  • Promozione e programmazione della ricerca
    Dott.ssa Melissa Valentino
  • Dipartimento per l'Università, l'AFAM e per la ricerca
    Dott. Marco Mancini
  • Ufficio del Presidente del Consiglio dei Ministri e segreteria particolare
    Dott. Matteo Renzi
  • Ufficio stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri
    Dott Matteo Renzi
  • Capo ufficio Legislativo del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    Ufficio Legislativo del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
  • Ministro della Salute
    Dott.ssa Beatrice Lorenzin
  • Direttore Generale della Direzione generale della programmazione sanitaria
    Dott. Renato Alberto Mario Botti
  • Direttore Generale della Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute
    Dott.ssa Gaetana Ferri
  • Direttore Generale della Direzione generale della ricerca e dell'innovazione in sanità
    Dott. Giovanni Leonardi
  • Segretariato generale del Ministero della Salute
    Dott. Romano Marabelli
  • Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del SSN
    Dott.ssa Rossana Ugenti
  • Direzione generale della programmazione sanitaria
    Dott. Renato Alberto Mario Botti
  • Incentivazione e valorizzazione della ricerca pubblica
    Dott. Mauro Massulli
  • Direzione generale per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca
    Dott. Emanuele Fidora
  • Dirigente dell'Ufficio Legislativo del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    Dott.ssa Elisa Borelli
  • Capo della Segreteria del Ministro della Salute
    Vice Prefetto dott.ssa Fabia D'Andrea
  • Segreteria particolare del Ministro della Salute
    Sig. Marco di Conza
  • Capo del Gabinetto del Ministro della Salute
    Cons. Mario Alberto Di Nezza
  • Vice capo del Gabinetto del Ministro della Salute
    Dott.ssa Anna Camera
  • Capo del Gabinetto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    Dott. Alessandro Fusacchia
  • Vice Capo di Gabinetto e Dirigente Generale degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro
    Dott.ssa Marcella Gargano
  • Sottosegretario di Stato all’Istruzione
    Dott.ssa Angela D'Onghia
  • Ufficio Stampa del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    Dott.ssa Alessandra MIGLIOZZI
  • Dirigente dell'Ufficio Legislativo del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    Dott. Paolo Sciacca
  • Direttore generale della Direzione generale della prevenzione sanitaria
    Dott. Raniero Guerra (Direttore generale della Direzione generale della prevenzione sanitaria)


Associazione VIVA Vincere Insieme la VulvodiniA ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 4,174 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




Oggi: Associazione VIVA conta su di te

Associazione VIVA Vincere Insieme la VulvodiniA ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Vorrei che riconosceste la Vulvodinia come patologia, che supportaste le donne affette e che inseriste la patologia nei percorsi di studio universitario". Unisciti con Associazione VIVA ed 4,173 sostenitori più oggi.