La Pace Fiscale va cambiata subito ! Le promesse erano altre !

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


La pace fiscale promessa è stata stravolta e snaturata dal provvedimento del 15 Ottobre 2018. Doveva esserci un saldo e stralcio del debito con tre aliquote. Invece ci troviamo con la solita inutile rottamazione.

Chiediamo una immediata modifica e vi spieghiamo perchè.


La Pace Fiscale è un provvedimento fondamentale per restituire la vita a tutti quegli italiani che hanno sempre dichiarato i propri redditi, ma che per la crisi non sono stati in grado di pagare le tasse. In questi anni la tassazione in Italia ha raggiunto cifre da capogiro, a fronte di servizi ed infrastrutture a dir poco inadeguate. 

Purtroppo la pace fiscale promessa è stata stravolta e snaturata dal provvedimento del 15 Ottobre 2018

Anzichè prevedere come era stato annunciato un saldo e stralcio con tre aliquote per chi ha sempre dichiarato i propri redditi e ora è in difficoltà, la pace fiscale si è trasformata nell'ennesima rateizzazione inutile. Chi è indietro con il fisco, infatti, non è mai riuscito e non riuscirà nemmeno questa volta a pagare delle rate in aggiunta alle tasse degli anni che verranno. Continuerà ad accumulare debiti su debiti.

IL NOSTRO PENSIERO : 

Si può essere eventualmente d'accordo su temi come il reddito di cittadinanza a chi non lavora o l'accoglienza che si è fatta per anni - a spese dell'Italia - a centinaia di migliaia di migranti, si può accettare anche il provvedimento a favore di chi ha omesso di dichiarare,  ma non sarà mai accettabile che a provvedimenti del genere NON CORRISPONDA NULLA a supporto di chi ha sempre dichiarato i propri redditi, ha pagato, ma è rimasto indietro nei pagamenti. Persone che ogni giorno combattono per non vedersi portare via la propria casa e la propria serenità.

Attenzione : non chiediamo la luna, vogliamo soltanto avere quanto promesso dal contratto di governo o nelle innumerevoli interviste del Ministro Matteo Salvini : un provvedimento di buon senso.

La soluzione che ci appare giusta è quella rappresentata da numerosi esponenti delle forze al Governo : tre aliquote al 6%, 15% e 25% per tutte le cartelle Equitalia/Agenzia delle Entrate degli anni pregressi con un tetto fino a 100.000 euro, con aliquota stabilita in base a precisi criteri di reddito.  Solo così si può dare nuovamente speranza a questo paese e stimolare l'economia partendo da chi ha sempre fatto di tutto per creare ricchezza (partite iva, artigiani, piccoli imprenditori). 

 PERCHE' LA ROTTAMAZIONE NON SERVE : 
E' utile fare un esempio per spiegare come l'impianto attuale è del tutto inutile. Prendiamo un imprenditore o un artigiano che, negli anni, abbia accumulato un debito anche di soli 30.000 euro.

Con la rateizzazione proposta (5 anni) questi 30.000 euro costerebbero la bellezza di 500 euro al mese di rata, da aggiungere alle tasse degli anni futuri, per cinque anni.

Chi si trova in difficoltà oggi non riuscirà certo a pagare le tasse future e questa rata da domani. Quindi il risultato sarà soltanto un indebitamento maggiore. 

Aiutateci a diffondere questa petizione, più saremo e più saremo presi in considerazione. 

IL NOSTRO OBIETTIVO E' FAR CAMBIARE IL TESTO IN PARLAMENTO E FARCI RESTITUIRE QUANTO PROMESSO. 

 

 

 



Oggi: Comitato per la vera Pace Fiscale conta su di te

Comitato per la vera Pace Fiscale ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Vogliamo la Pace Fiscale che avevate promesso ! Basta Rottamazioni !". Unisciti con Comitato per la vera Pace Fiscale ed 407 sostenitori più oggi.