VENETO nello SPORT

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


In  riferimento  ALL’ORDINANZA DEL 1 MARZO 2020 E DELL’ORDINANZA  SUCCESSIVA  DEL 4 MARZO 2020 E 8 MARZO 2020 DEL DPCM ED ALL’ EMERGENZA  SANITARIA  COVID-19  che sta riguardando  il nostro Paese, per quanto riguarda la sospensione  di tutte  le ATTIVITA’ SPORTIVE,  alcune  associazioni sportive e professionisti del settore,  con attività nella regione VENETO e nella provincia di Padova , Treviso,Venezia sono in costante  contatto  tra di loro  per poter  mettere  in luce  delle problematiche  che oggi  gravano sulla  nostra  situazione SOCIO ECONOMICA.

Ci rendiamo conto  che la nostra  “ CATEGORIA” rispetto ad altre  realtà ( centri estetici, bar, ristoranti, pub, parrucchieri ecc.) è stata pesantemente  messa in ginocchio dalle ordinanze emesse in  questi giorni.

Bisogna  sottolineare , inoltre, che  nessuno  di noi è  qui  per   criticare l’obbligatoria chiusura delle nostre  sedi/attività, perché capiamo  l’emergenza  sanitaria in atto, ma  ci siamo  resi conto che il  settore  sport è  stato congelato. 

CHIEDIAMO CHE IL GOVERNO SI FACCIA PROMOTORE  DI AZIONI CHE AIUTINO LE NOSTRE REALTA’IN UN MOMENTO DI COMPLETA CRISI.

CHIEDIAMO NELLO  SPECIFICO CHE:

1. VENGA ISTITUITO  PRESSO IL MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE UN “ FONDO UTENZE” PER SOSTENERE LA  RIPRESA ECONOMICA  PER GLI IMPIANTI SPORTIVI.
 

2. VENGA RIDOTTO O SOSPESO  IL PAGAMENTO DEI CANONI  PER L’IMPIANTISTICA PUBBLICA E PRIVATA.
 

3. VENGA ISTITUITO  PRESSO LA SPORT SALUTE S.P.A  UN FONDO PER RISARCIRE  I COSTI SOSTENUTI  PER LA COPERTURA ASSICURATIVA  PER TESSERATI ( POLIZZA INFORTUNI, POLIZZA RCT) DA PARTE DELLE SOCIETA’ ISCRITTE  AL REGISTRO NAZIONALI CONI,  NEL PERIODO D’EMERGENZA.
 

4. VENGA  RIDOTTO IMMEDIATAMENTE E DIRETTAMENTE IN BOLLETTA,  PER ASSOCIAZIONI ED IMPRESE  CHE GESTISCONO PALESTRE, IMPIANTI SPORTIVI,  E NATATORI  DI  PARTE DELLE  ACCISE/TASSE IN MISURA CONGRUA A SUPPORTARE  IL MOMENTO CRITICO E LA SUCCESSIVA  RIPRESA.
 

5. VENGANO SOSPESI  I CANONI TARI E TASI   PER LE SEDI SPORTIVE  E LA SOSPENSIONE  DEGLI OBBLIGHI FISCALI  ANCHE  PER I DETENTORI  DI PARTITA IVA E NON.
 

6. CHIEDIAMO UNA  SOVVENZIONE  DI UN MINIMO MENSILE  PER TUTTI  I DETENTORI DI PARTITA IVA E  NON CHE LAVORANO IN QUESTO SETTORE  E PER I QUALI QUESTO RAPPRESENTI L’UNICA FONTE DI REDDITO DIMOSTRATO (ISTRUTTORI, INSEGNATI, MAESTRI).
 

7. VENGANO SOSPESI  I MUTUI DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DEI SOGGETTI ELENCATI NEL PUNTO 6.
 

8. CHIEDIAMO LA SOSPENSIONE  DI TUTTE LE ATTIVITA’ SPORTIVE,  NON SOLO PER I DILETTANTI MA ANCHE PER  I PROFESSIONISTI E GLI AGONISTI, IN QUANTO NON  CAPIAMO QUALE SIA LA DIFFERENZA  VISTO  CHE  IL COVID-19 PUO’ CONTAGIARE TUTTI.
 

9. CHIEDIAMO LA  SPIEGAZIONE  DEL PERCHE’  ALTRI SETTORI  NON SIANO STATI CHIUSI  COME  LE  ATTIVITA’  SPORTIVE , ANCHE SE  PREVEDONO UN PALESE CONTATTO FISICO O   RAVVICINATO . VORREMMO CHE LE  REGOLE  DA APPLICARE SIANO UGUALI PER   TUTTI.
 

In allegato troverete  la raccolta  dei dati e delle firme  di tutti coloro che spontaneamente hanno deciso  di portare  alla luce  quanto è emerso.

Certi  di una Vostra presa di carico in merito ai punti sopra citati, attendiamo risposte e soluzioni celeri.

Distinti Saluti

VENETO NELLO SPORT

venetoemergenzasport@gmail.com