Petition Closed
Petitioning Sindaco di Roma Ignazio Marino and 2 others

Vicariato di Roma - Comune di Roma - Municipio Roma X: Salvate THE SPOT SKATEPARK

3,171
Supporters

Il giorno 14 Agosto, con un blitz degno di ben altri scenari, lo skate park di Ostia, da tutti conosciuto come THE SPOT, è stato sequestrato per abusivismo edilizio. Questo spazio, situato in un quartiere dove non c'è altro di davvero bello, è diventato nel tempo un luogo di enorme aggregazione ed integrazione per tantissimi ragazzi, soprattutto appassionati di basket e skateboard, ma non solo.

Limitare a queste due attività l'essenza di THE SPOT è assolutamente riduttivo. THE SPOT è prima di tutto un luogo di incontro, di espressione, di confronto, di gioia, di evasione dai problemi di tutti i giorni, di sport nel senso più puro del termine. Per tanti anni, i ragazzi sono entrati da quel cancello e ne sono usciti più felici dopo una serie infinita di sfide a basket e risate e chiacchierate con gli altri presenti.

Privare i giovani di un luogo di incontro e confronto ed impedirgli di coltivare uno sport ed una passione, di questi tempi, sarebbe una mossa sociale e culturale sbagliatissima; sarebbe annullare 10 anni di lavoro ed educazione, investiti su un territorio come Nuova Ostia. Molti ragazzi sono cresciuti senza prospettive, né sogni e oggi, grazie a The Spot, hanno scoperto il concetto di sportività, amicizia e socialità. Il progetto del Vicariato è far nascere una chiesa al posto di The Spot. Monsignor Andreatta ha assistito al blitz di sequestro.

Non vogliamo giustificarci per l'abusivismo edilizio, chi ha sbagliato (se ha sbagliato) deve pagare, ma ci pare grottesco cha a pagare siano i ragazzi.

Dopo 10 anni di attività è una evidente certezza che queste strutture offrono un servizio ben più grande del semplice utilizzo di attrezzature sportive, ma forse non sono sufficientemente considerate nella loro funzione pubblica dalle autorità locali. Per la modalità dell’avvenimento, riteniamo di aver subito più di un’ingiustizia. Lo scopo ora è fare ordine, chiarezza e, appunto, giustizia!

L'obiettivo della petizione è semplice: THE SPOT non deve assolutamente essere eliminato dal panorama delle strutture sportive romane, assicurandosi che chiunque lo possegga possa farlo nel totale rispetto della legge.

Al Presidente del Municipio Andrea Tassone chiediamo (noi ed i futuri firmatari della petizione) di occuparsi direttamente della questione, spendendosi affinché THE SPOT rimanga aperto e sia rivalutato.

Al Sindaco di Roma Ignazio Marino chiediamo di visitare l'area e parlare con i ragazzi, i soli che sanno davvero quanto sia importante THE SPOT in quella zona, e di aprire un dialogo col Vicariato per mediare e giungere ad una soluzione che sia rispettosa del ruolo sociale svolto da THE SPOT e dei diritti dei ragazzi della città.

A Monsignor Andreatta chiediamo di aprire un dialogo (e lo ringraziamo della disponibilità che ci ha dato per un colloquio a Settembre), nel quale sia riconosciuto il ruolo sociale di THE SPOT (da sempre un “oratorio” laico), ed al contempo si possa sfruttarne l’esperienza nel quartiere. Siamo pienamente disponibili ad aprire un cammino di cui possano beneficiare tutti (ragazzi e Parrocchia). Sarebbe infatti un peccato dissipare la socialità che THE SPOT ha saputo promuovere ed organizzare, in quanto essa rappresenta uno dei valori che la Chiesa stessa per sua missione persegue.

Letter to
Sindaco di Roma Ignazio Marino
Presidente del Municipio X Andrea Tassone
Presidente Clero diocesano di Roma Monsignor Andreatta
Salvate THE SPOT SKATEPARK