Via Alserio: ripristino due corsie e pista ciclabile sul marciapiede

Via Alserio: ripristino due corsie e pista ciclabile sul marciapiede

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Quando arriverà a500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere inserita tra le petizioni consigliate!
MICHELA LUPI ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaco Beppe Sala (Comune di Milano) e a

Nel mese di ottobre 2020 è stato effettuato un importante intervento alla viabilità in via Alserio (zona Isola).

È stata realizzata una pista ciclabile sul lato sinistro (con senso di marcia inverso), riducendo così la carreggiata a una sola corsia di percorrenza.

Pur condividendo l'importanza di incentivare la mobilità sostenibile, e anche auspicando che vengano aumentati gli interventi mirati e integrati nel tessuto cittadino in favore delle piste ciclabili, riteniamo che il nuovo assetto di via Alserio abbia creato al quartiere - e a tutti gli automobilisti che si trovano a percorrerla - grandi disagi, di gran lunga superiori ai vantaggi ottenuti (o attesi).

La pista ciclabile, di fatto, potrebbe essere tranquillamente realizzata sul marciapiede. I marciapiedi in via Alserio sono molto larghi, soprattutto sul lato sinistro dove non sono presenti dehors.

Via Alserio, pur non essendo una grande arteria, ricopre un importante ruolo di collegamento tra piazzale Lagosta / piazzale Segrino / via Lario / via Borsieri e via Farini. Questo non riguarda solo i cittadini che abitano in zona, ma tutti coloro che provengono dalla Stazione Centrale, diretti verso ovest e oltre il ponte di Farini.

Questa nuova viabilità ha purtroppo portato a un grande aumento del traffico, perennemente congestionato, oltre a gravi situazioni di pericolo.

Se questa situazione è venuta a crearsi nonostante le limitazioni dovute alle vigenti disposizioni Covid e nonostante l’attuale diffusione dello smart working, presumiamo che in condizioni normali possa solo ulteriormente peggiorare.

In sintesi:

- pericolosità di attraversamento per i pedoni, a causa della ridotta visuale dovuta alle macchine parcheggiate e alla carreggiata stretta;

- grandissima difficoltà per il passaggio dei mezzi di soccorso;

- pericolosità per i ciclisti che, provenendo da senso inverso, si trovano ad attraversare l'incrocio con via Pollaiuolo rischiando di non essere visti dalle macchine che svoltano o si immettono nella via;

- rallentamenti e incolonnamento di vetture a partire da piazzale Segrino (spesso già da piazzale Lagosta / via Lario), che rende difficoltosa l'immissione nella rotonda anche per chi non è diretto in via Alserio;

- aumento dello smog provocato dai mezzi rallentati;

- aumento dell'inquinamento acustico (motori / clacson);

- difficoltà di manovra per parcheggiare, a causa della carreggiata stretta, che provocano ulteriori rallentamenti (e clacsonate);

- pista ciclabile spesso percorsa da scooter, a gran velocità, che rende la pista pericolosa per le bici stesse;

- difficile immissione nel flusso di via Alserio provenendo da via Boltraffio (in particolare arrivando da via Medardo Rosso).

Chiediamo pertanto che la pista ciclabile venga spostata sul marciapiede e che la viabilità venga ripristinata su due corsie, come in precedenza (incluso il ripristino del senso di marcia invertito del tratto di via Boltraffio tra via Alserio e l'incrocio via Cola Montano / via Toce).

Questa proposta rappresenterebbe una razionale soluzione al problema, restituendo vivibilità al quartiere e alla città.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Quando arriverà a500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere inserita tra le petizioni consigliate!