Dimissioni Franceschini

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


L’emergenza Covid ha chiaramente messo in luce l’incompetenza del ministro Franceschini che in più volte non è stato in grado di far capire al Governo quanto il settore culturale tutto non solo generi guadagno ma dia lavoro a  un enorme fetta del paese.
Il Governo italiano ha chiaramente fatto capire che per i politici con la cultura non si mangia. 
Eppure quello che ha reso sopportabile il lockdown è stato il consumare cultura, non sentire i politici parlare.

Neanche con dati alla mano forniti di quanto I teatri e cinema siano posti ben più sicuri  di altre attività siamo riusciti a far capire quanto sia rozzo e inutile chiudere la cultura.

La cultura ferma l’imbarbarimento, fornendo sia svago che pensiero critico. In momenti così bui il ministro Franceschini avrebbe dovuto approfittarne per regolamentare la posizione ancor più fragile dei lavoratori  dello spettacolo e per battersi affinché l’Italia continuasse ad essere la culla della cultura come tutto il mondo ci vede. 
Altre occasioni per rendere più presente e forte il nostro settore sono state sprecate. Non ci resta quindi che chiedere le dimissioni a un ministro che non si è fatto carico ne’ con la mente ne’ col cuore di un settore che se non è rispettato e tutelato porterà solo al totale imbarbarimento della Nazione.