Tuteliamo il Parco nazionale del Circeo, una meraviglia invasa dal cemento

PETIZIONE CHIUSA

Tuteliamo il Parco nazionale del Circeo, una meraviglia invasa dal cemento

Questa petizione aveva 2.509 sostenitori
Left ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Nicola Zingaretti (Presidente Regione Lazio) e a

Il Parco nazionale del Circeo è il terzo in Italia dopo il Parco del Gran Paradiso e quello d'Abruzzo. Dal 1977, per le centinaia di specie di animali e vegetali che lo popolano, vanta il titolo di "Riserva della biosfera" dell'Unesco.

Negli anni questo piccolo tesoro naturale tra Anzio e Terracina è stato preda di speculazioni edilizie e di abusi, è stato invaso dal cemento e da costruzioni selvagge. La Regione non se ne è interessata e senza valorizzazione la riserva è esposta alla minaccia della malavita.

La Regione è titolare di competenze normative e di gestione rispetto all'Ente Parco e avrebbe la facoltà di approvare il cosiddetto "Piano del Parco", uno strumento fondamentale per tutelare i valori naturali, storici e ambientali dell'area. Questo Piano, invece, giace nei cassetti della Regione da molto tempo.

Attraverso il Piano si potrebbe disciplinare l'organizzazione del territorio, vincolare aree a uso pubblico, suddividere zone in base al diverso grado di protezione, gestire la viabilità interna, prevedere interventi di ripristino e recupero del territorio. Verrebbero direttamente abbattuti gli edificati abusivi e si limiterebbero in maniera definitiva nuove costruzioni. Tutte le concessioni edilizie all'interno dell'area del Parco, infatti, dovrebbero ottenere  il nullaosta da parte di Regione e dello stesso Ente Parco.

Presidente Zingaretti, ti chiediamo di impegnarti affinché il Piano del Parco Nazionale del Circeo venga approvato rapidamente. La Regione Lazio non può abbandonare una delle meraviglie del proprio territorio.

PETIZIONE CHIUSA

Questa petizione aveva 2.509 sostenitori

Condividi questa petizione