Tutela e ripristino del Parco Didattico dell'ex Macello di via Cornaro a Padova

PETIZIONE CHIUSA

Tutela e ripristino del Parco Didattico dell'ex Macello di via Cornaro a Padova

Questa petizione aveva 793 sostenitori

Se condividi la proposta della CLAC, di ripristinare il Parco didattico integrato alle attività scientifico-culturali delle associazioni della CLAC presenti nell'area, firma anche tu!

Lunedì 16 settembre 2013 alcuni operai, mandati dal Settore Edilizia Pubblica del Comune di Padova, sono intervenuti nel Parco Didattico dell'ex Macello con macchinari pesanti che hanno abbattuto indiscriminatamente, triturato ed asportato circa l'80% del verde (erba, fiori, arbusti ed alberi) oltre ad aver ucciso numerosi piccoli animali. Ora oltre metà dell'area del parco, dove prima c'era un bellissimo bosco naturale, è stata trasformata con un blitz di poche ore in una desolante distesa di terra battuta.

La Comunità per le Libere Attività (CLAC) che, con le sue associazioni, tutela l'area dal 1975 e vi svolge attività rivolte alla cittadinanza, era informata sulla necessità di mettere in sicurezza l'area abbattendo sette alberi giudicati a rischio crollo e quindi pericolosi. Il 17 aprile 2013 è stato dunque organizzato un sopralluogo assieme a due tecnici del Settore Edilizia e in quell'occasione sono state presentate ai tecnici le peculiarità del luogo: l'area è vincolata per le caratteristiche architettoniche e paesaggistiche dal 1986 ed è stata dichiarata Tesoro dell'UNESCO, per la compresenza di un ambiente unico e di una Comunità di persone integrata con esso.

I tecnici dell'Edilizia avevano ampiamente assicurato che, quando fossero intervenuti, avrebbero osservato tutte le precauzioni possibili per non danneggiare gli arbusti e il sottobosco e che la comunità sarebbe stata coinvolta, perché potesse meglio indicare agli operai le attenzioni da tenere durante i lavori.... ma così non è stato: ne' la CLAC è stata avvisata ne' è stato rispettato il parere della Commissione Ambiente e Territorio, che auspicava un intervento mirato alle sole piante da abbattere e non invasivo (la commissione ha potere consultivo sugli interventi riguardanti le uniche due aree coperte da vincolo paesaggistico di Padova, per l'appunto l'ex Macello e l'area degli Eremitani).

Il giorno successivo su segnalazione della CLAC l'assessorato al Verde ha fatto bloccare i lavori. Il Parco Didattico dell'ex Macello di Via Cornaro è ora ridotto ad un tre quarti di deserto di terra e solo un quarto è stato per ora risparmiato. Questa azione oltre a danneggiare l'area, vanifica quasi totalmente il censimento delle specie arboree compiuto da volenterosi esperti di botanica questa primavera all'interno di un progetto patrocinato dallo stesso Comune di Padova.

La CLAC insieme al Settore Verde sta individuando i modi per ripristinare il Parco Didattico e poterne recuperare la funzione educativa, di sperimentazione scientifica e culturale, anche se è ben chiaro che il Parco non potrà tornare alla sua vitalità in breve tempo senza le opportune risorse e l'impegno dell'amministrazione e della cittadinanza.

PETIZIONE CHIUSA

Questa petizione aveva 793 sostenitori