Petition Closed

*English*

Every year in the little village of Bassiano (LT), Italy, takes place "la corsa dei porci". It's one of the many barbarian Italian traditions, like the "Palio" (brutal horse race), or various "feasts" in which animals are victims.

Pigs are forced to run in the streets, tired to the hind leg, repeatedly beaten, to make them run faster

This is the video:

http://www.youtube.com/watch?v=VVEsgJtqo74

The human winner can take home the Pig winner, who will be slaughtered.

Isn't this horrible, cruel and inhumane? We left our caverns centuries ago, it's about time to evolve, and choose other ways to have fun

*Italiano*

Ogni anno a Bassiano (LT) il 26 luglio ha luogo “ la corsa dei porci “. La corsa consiste nel far correre dei maiali, sull’asfalto, per le vie della cittadina. I poveri maiali, come si può vedere dal video riportato sotto, vengono legati alla zampa posteriore con una cordicella e letteralmente percossi dai conducenti, strattonati, tirati per le orecchie, trascinati con forza, affinchè corrano più speditamente. Lo stupido di turn...o che arriva per primo, vince il maiale, che ovviamente ucciderà successivamente.Questa manifestazione rappresenta una tradizione davvero barbara e incivile,altamente diseducativa e tale da istigare alla violenza sui deboli e sugli indifesi.

Questo è il video:

http://www.youtube.com/watch?v=VVEsgJtqo74

 

Letter to
Minister of Tourism Michela Vittoria Brambilla
Sindaco Costantino Cacciotti
*English*
In 2011 AD is a shame for our Country, and for your village, to host such an uncivil "show". Animals are not meant to entertain humans, and are not meant to be abused.
We ask you to stop the barbarian race, starting from this year
Animal Cruelty is not a tradition, it's not culture, it's something to blame!
We, the undersigned, will boycott tourism until you take action to stop the cruel race, and will ask everybody to do the same. Not one cent must be spent where animals are not respected

*Italiano*
Nel 2011 DC è una vergogna per il nostro Paese e per il paesino di Bassiano il fatto di ospitare un tale incivile "spettacolo"
Gli animali non sono sulla Terra per farci divertire, nè per essere brutalizzati
Le chiediamo di fermare questa corsa barbara, cominciando dall'edizione di quest'anno
La crudeltà sugli animali non è una tradizione, non è cultura, è qualcosa da condannare!
Noi, i firmatari, boicotteremo il turismo nel Suo paese finchè la corsa non sarà fermata, e chiediamo a tutti di fare lo stesso. Nemmeno un centesimo a chi non rispetta gli animali