STOP alla caccia alla volpe in tana!

0 hanno firmato. Arriviamo a 150.000.


La caccia alla volpe in tana è una pratica orribile.
Cani appositamente addestrati entrano nella tana di una volpe e, incitati ed istigati dal cacciatore, ingaggiano un combattimento mortale con chiunque la occupi.
Ci sono già delle leggi che proibiscono il maltrattamento e il combattimento fra animali ma la caccia in tana ancora non è vietata.

Chi dirige questo tipo di caccia è conscio che il cane e l’animale braccato dovranno affrontare lotte furiose: incita i cani consapevole che andranno incontro a una serie di ferite, anche gravi, dovute alla lotta ingaggiata.
L'uccisione della volpe, nella maggior parte dei casi, non avviene solo successivamente all'uscita dalla tana, con un colpo di fucile sparato dal cacciatore, ma in un modo ingiustamente crudeledopo un cruento combattimento fra animali. Una pratica inaccettabile!

LAC e Rifugio Miletta chiedono

  • Ai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati
  • Ai Presidenti dei Gruppi Parlamentari del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati
  • Alla Commissione Ambiente di Camera e Senato

di promulgare immediatamente una legge che impedisca esplicitamente la caccia in tana.

Non aspettare che qualcuno faccia qualcosa per fermare questa tortura, diventa attivista per gli animali. Firma subito la petizione e invita tutti i tuoi contatti a partecipare.
Le volpi ti ringrazieranno.

Ulteriori informazioni



Oggi: LAC conta su di te

LAC ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "STOP alla caccia alla #volpe in tana!". Unisciti con LAC ed 144.015 sostenitori più oggi.