Segnaliamo i cani segregati

Segnaliamo i cani segregati

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Ivana Merlo ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaco in carica

Cani domestici in sofferenza. Uniamoci in tanti, con forza, per dire NO alla miserevole vita dei cani senza spazio e senza amore, costretti a sopravvivere in recinti angusti e in gabbie-pollaio, o sempre con la corda al collo, nella totale indifferenza dei loro padroni, molti dei quali, pur possedendo il giardino o un terreno accanto alla casa, li lasciano prigionieri ore e giorni, abbandonati a se stessi, depressi e muti, o rauchi dal tanto abbaiare. Cosa pensare di tali padroni insensibili, del tutto noncuranti anche dei disagi procurati ai vicini di casa? Dobbiamo difendere questi poveri animali, presi solo per capriccio, o solo per la caccia, o solo per la guardia. Naturalmente mi riferisco alla maggioranza, perchè la minoranza degli amici quattrozampe che vedo a Denno e negli altri paesi sono amati e considerati.      LE  LEGGI di TUTELA  ESISTONOchiediamo che vengano rispettate!             Legge  20 luglio 2004 n° 189 art. 3: " Il responsabile di un animale d'affezione è tenuto a garantire la salute, il benessere, l'igiene e l'adeguatezza degli spazi di dimora". 

Art.727 Codice Penale: "Arresto fino ad un anno o ammenda fino a 10 000 euro  per chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze". 

Art.659 C.P.: "Chiunque non impedendo strepiti di animali disturba le occupazioni o il riposo delle persone, è punito con l'arresto fino a 3 mesi o con l'ammenda".

Se conoscete un cane rinchiuso, un cane che piange per ore di giorno e di notte, vi trovate di fronte ad un reato, reato che tutti possiamo denunciare ad una Autorità locale o ad un Ente animalista, anche solo telefonando o con una semplice email, con richiesta di anonimato se lo desideriamo. E' poi interessante conoscere la Sentenza n 18167/ 2017 della Corte di Cassazione:" Nel caso in cui gli animali, e in modo particolare i cani, vengono trattati in modo inadeguato, questi vanno confiscati. Sarà il sindaco del Comune ad attivarsi a trovare loro un'adeguata soluzione." Il sindaco è il responsabile del benessere degli animali del suo territorio! Questa petizione è rivolta al Sindaco in carica perchè cambi le sorti dei tanti cani sfortunati. Cari lettori che condividete queste parole, diamoci forza con tante firme, chiedo anche a voi di inviare questo appello ai vostri sindaci, perchè si attengano alle leggi vigenti e sappiano che ci sono dei cittadini attenti e pronti ad intervenire in soccorso degli amici più fedeli.          Grazie,  Ivana Merlo                                              Denno, 7 ottobre 2020                                                                                                    

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!