NO ALLA NOMINA DI VITTORIO SGARBI: SALVIAMO BOCS ART, SALVIAMO L’ARTE

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.


Appello al Sindaco del Comune di Cosenza

16 marzo 2018

 


NO ALLA NOMINA DI VITTORIO SGARBI: SALVIAMO BOCS ART, SALVIAMO L’ARTE

 

 

 

Gentile Sindaco Mario Occhiuto,

 


siamo venuti a conoscenza della nomina di curatore e direttore artistico del progetto di residenza artistica “Bocs Art - Residenze Artistiche Internazionali” affidata al Sig. Vittorio Sgarbi per la prossima stagione 2018, il quale va a coprire la carica del critico d’arte Alberto Dambruoso, curatore dal 2015 del progetto ideato dall’amministrazione comunale e da Mario Occhiuto.

 


Il progetto “Bocs Art - Residenze Artistiche Internazionali”, il più grande progetto in Europa di residenze d’artista, ha aperto le porte a circa 300 artisti negli ultimi 3 anni, con l’istituzione anche di un Museo, il Bocs Art Museum, per contenere le opere prodotte dagli artisti durante la loro permanenza.

Il tutto portato avanti con estrema competenza, professionalità e correttezza, una promozione e una fruizione dell’Arte ed anche della città di Cosenza, che ha fatto fiorire consensi e coltivato Cultura, ogni volta con rinnovato vigore.

E di certo non si può negare il merito di tutto questo ad Alberto Dambruoso.

 


Siamo per questo profondamente INDIGNATI della nuova nomina concessa al Sig. Sgarbi, condannato per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, che faceva emettere dal suo medico (condannato anche lui) certificati improbabili come “malato di cimurro” per giustificare le sue assenze e andare a fare l’anchorman di programmi spazzatura, una persona che fa bella mostra di sé di atteggiamenti aggressivi e provocatori e, storia recente di questi giorni, che è apparso sui social visibile a tutta Italia, seduto nudo su una tazza del bagno, augurando la morte al suo avversario politico.

 


Quando il marketing legato a un nome famoso, ad una persona che per seguire tutti i suoi incarichi dovrebbe avere il dono dell'ubiquità, prevale sulla serietà e la continuità di un progetto, noi NON CI STIAMO.

 


In Italia tutto ciò ormai accade sempre più spesso e in questo tristissimo fenomeno rientra anche lo sconcertante "mostrificio" turistico denunciato da Umberto Allemandi dalle colonne de La Stampa l'altro ieri.

 


INDEGNA è questa nomina. Una cosa indegna, specchio di un sistema deviato da interessi, politiche, scelte pilotate, che non hanno nulla a che fare con l’ARTE.

 


Indegna ed un gravissimo attacco all’ARTE ed alla CULTURA ITALIANA.

E, come se non bastasse, un’indecenza costruita sul lavoro degli altri.

 


Sig. Sindaco, facciamo appello al suo buonsenso, alla sua consapevolezza, al suo senso civico, alla sua sensibilità artistica per non permettere una tale scelta disastrosa e già dichiarata “morte dell’arte”.

 


Si dichiara, ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di trattamento dei dati personali” che le informazioni fornite non saranno utilizzate che per lil presente appello.



Oggi: Gina conta su di te

Gina Affinito ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaco di Cosenza: NO ALLA NOMINA DI VITTORIO SGARBI: SALVIAMO BOCS ART, SALVIAMO L’ARTE". Unisciti con Gina ed 9.653 sostenitori più oggi.