Registro degli inquilini morosi

Registro degli inquilini morosi

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 35.000 firme!
Romana Pecchioli ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sergio Mattarella (Presidente della Repubblica Italiana) e a

Salve, mi chiamo Romana Pecchioli, e come tante altre migliaia di persone sono vittima del blocco degli sfratti iniziato a marzo 2020, e che ancora adesso si protrae nonostante la Consulta lo abbia da pochi giorni dichiarato incostituzionale.

Con questa petizione chiedo al governo che i piccoli proprietari possano accedere ad un registro nazionale degli sfratti, quando si debba stipulare un contratto di locazione, in modo da potersi tutelare da  morosi seriali e recidivi.

Esiste il crif per le banche, mi chiedo la ragione per cui si invochi la legge sulla privacy per negare questo registro ai proprietari di immobili, mentre gli istituti bancari possono avere libero accesso ad ogni informazione.

Da mesi, e molti addirittura da anni, non percepiamo più i nostri canoni, unico reddito per molti di noi!!

Tutti hanno bimbi piccoli, anziani da accudire, persone disabili che senza questo introito hanno dovuto rinunciare spesso a beni di prima necessità!!

Voglio rendere edotti i nostri governanti che spesso il conduttore ha approfittato della pandemia per non versare l’affitto pur avendone i mezzi, forte dell’appoggio e del sostegno dello stato.

Noi proprietari non abbiamo ricevuto nessun ristoro, anzi, abbiamo dovuto provvedere anche ad onerose spese di condominio delle quali i conduttori non si fanno più carico.

Il registro nazionale degli inquilini morosi, sarebbe di grande supporto per chi ha immobili da dare in locazione, facendo desistere tutti coloro che passano di casa in casa pagando solo le prime mensilità.

Grazie

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 35.000 firme!