Vogliamo che il Parlamento italiano approvi lo Stato di Emergenza Climatica

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il giorno 5 Giugno il Senato italiano ha deciso di non approvare lo Stato di Emergenza Climatica dimostrando di non volere ascoltare le migliaia di persone scese in piazza negli ultimi mesi per la lotta al cambiamento climatico. 

Nel mondo sono 594 finora le città che hanno sottoscritto la dichiarazione, il tempo per fare un cambio drastico di direzione sta diminuendo, dichiarando uno stato di emergenza si potrebbe mettere in primo piano il problema senza rimandarlo.

Chiediamo al Ministro per l'ambiente Sergio Costa, al Presidente Sergio Mattarella, al nostro Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a Luigi Di Maio, Roberto Fico, Maria Elisabetta Alberti Casellati di sollecitare Senato e Camera ad ascoltare il popolo italiano, se non cambiamo ora, non ci sarà più un futuro per noi e per i nostri figli.