Salviamo Casa Regina della Famiglia di Villanova

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


Venuti a conoscenza dell’estinzione della Fondazione Casa Regina della Famiglia, non giustificata da problemi di sostenibilità economica, desideriamo affermare con forza che in questo modo si sta privando la nostra città di un bene comune prezioso, e chiediamo alle istituzioni (Comune, Provincia, Regione…) di non disperdere un capitale di competenze ed esperienze che andrebbe invece valorizzato e sostenuto.

Casa Regina della Famiglia ha svolto per 18 anni, nella sua sede di Villanova, attività di accoglienza di donne e bambini provenienti da gravi situazioni di degrado sociale o vittime di violenze private, attraverso l’impegno dei volontari di due famiglie, che hanno operato con alto profilo umano, professionale e spirituale.

Nella casa hanno trovato rifugio circa 300 persone, giunte in questa struttura disorientate, sofferenti, passive, per le quali una sistemazione materiale non poteva essere sufficiente. L'accoglienza in stretta comunione con le famiglie, attraverso progetti di ampio respiro, concertati con le utenti e i Servizi Sociali, ha portato ad un modello di lavoro e collaborazione unico ed efficace, che ha permesso agli ospiti di riprendere la loro vita in autonomia e con maggior fiducia e sicurezza.

Grazie alle donazioni di numerosi benefattori, che apprezzavano quest’attività e alla dedizione delle famiglie e dei volontari, la grande Villa Messerotti Benvenuti, all'inizio fatiscente e a rischio di decadimento, è sorta a nuova vita e finora ha dato risposta a tante diverse realtà.

Oltre alle donne, infatti, hanno trovato accoglienza in questa Casa numerosissime iniziative di vario genere: una scuola di sartoria per donne inoccupate, corsi di pittura e di composizione floreali, laboratori creativi per bambini ed attività di sostegno scolastico per i compiti, uscite scout, ritiri spirituali dei giovani del Centro Missionario, ritiri di gruppi parrocchiali e movimenti ecclesiali, gite scolastiche e momenti ricreativi per bambini, un orto biologico e bio dinamico condiviso. 

Anche le persone singole hanno potuto qui incontrare un'Associazione aperta al dialogo e libera da ogni pregiudizio, fondata sulla cura verso le persone e verso l’ambiente, senza lusso e sprechi ma con l'attenzione al decoro e alla bellezza nelle cose più semplici,  come gesto di amore e di reciproca responsabilità, al di là di ogni credo religioso, un esempio luminoso di Vangelo messo in pratica. 



Oggi: cristina conta su di te

cristina tioli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Salviamo Casa Regina della Famiglia di Villanova". Unisciti con cristina ed 10.851 sostenitori più oggi.