Diretta a Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ed a(d) 2 altri

Salute in treno: richiesta installazione kit di pronto soccorso sui treni

0

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.000.

 

Forse in molti resteranno stupiti dal contenuto di questa petizione.

Oramai i disagi legati al servizio di trasporto sui treni hanno raggiunto livelli intollerabili, in particolare i regionali. Un servizio utilizzato per la maggior parte da lavoratori e studenti, ma senza dimenticare chi viaggi per motivi di salute, di necessità, di turismo etc. Donne, minori, bambini, anziani, giovani, adulti, malati, ma anche persone con particolare necessità di assistenza.

Chiunque di noi, suo malgrado, è membro di questa immensa comunità. Secondo i dati, il tempo trascorso, in media, a bordo di un convoglio è di circa 2 ore. Nel 2014 un italiano percorre in media ogni anno circa 804 km. A ciò si aggiungono i ritardi e i disservizi che contraddistinguono il trasporto ferroviario e che caratterizzano la vita dei 5 milioni di pendolari che ogni giorno prendono treni regionali e metropolitane


E della nostra Salute????


Il problema? 

La mancanza dei più elementari servizi di pronto soccorso sui vagoni dei treni per pendolari non è accettabile. Così come non è sufficiente la presenza di un solo kit in cabina di guida (nei casi più positivi) che tra l'altro è previsto per i dipendenti della compagnia ferroviaria, ma non tiene conto delle centinaia di passeggeri che utilizzano il servizio.


Perché non lo sappiamo? perché le problematiche dei ritardi, dimensione e capienza, stato e condizione dei treni sono talmente radicati, quasi abitudinari, che alla nostra salute non pensiamo più. O ancora peggio, la maggioranza di noi dà per scontato che ci siano questi kit di prevenzione sui treni.

 

Cosa chiediamo? 

  • L’installazione, almeno ogni due vagoni, di box contenenti materiale sanitario di primo soccorso. 
  • L’installazione di almeno due sistemi di respirazione nei casi di emergenza (ossigeno).
  • L’installazione di un defibrillatore semi-automatico
  • L’installazione del kit contente le coperte isotermiche.

 

Perché? 
Il numero dei viaggiatori  che utilizzano i treni è in costante aumento.
I treni, in particolar modo quelli regionali, sono sempre più affollati e le condizioni interne mettono a dura prova la resistenza fisica e mentale dei pendolari.

E’ sempre più frequente, e purtroppo famigliare, il “C'è un medico a bordo?”.

Ma se nella buona sorte si trovasse un medico-viaggiatore a bordo, la domanda che sorge spontanea è: come questo povero medico può dare aiuto in mancanza di materiale sanitario di pronto soccorso?? Certamente non aspettando l’arrivo di un’ambulanza, con il treno che può trovarsi anche in luogo non facilmente favorevoli (galleria etc). Diventa ancora più impensabile nelle lunghe tratte.


Sono innumerevoli i casi di incidenti, malori e purtroppo anche di decessi (durante o dopo).


Vorremmo favorire la PREVENZIONE. Vogliamo che la salvaguardia della salute di tutti noi fosse garantita dallo stato.


SOSTIENI

Per questo chiediamo allo Stato, al parlamento italiano di raccogliere questo messaggio e di introdurre una legge che impone l’installazione di strumenti sanitari per evitare incidenti futuri e per garantire la salvaguardia della salute di tutti.

Firma

Ti chiedo 30 secondi del tuo tempo per firmare.

 

Abdessamad El Jaouzi - Josy

Pendolare

Questa petizione sarà consegnata a:
  • Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
    Graziano Delrio
  • Presidente della Camera dei Deputati
    Laura Boldrini
  • Ministro della Salute
    Beatrice Lorenzin


    Abdessamad El jaouzi ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 341 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




    Oggi: Abdessamad conta su di te

    Abdessamad El jaouzi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Salute in treno: richiesta installazione kit di pronto soccorso sui treni". Unisciti con Abdessamad ed 340 sostenitori più oggi.