PETIZIONE CHIUSA
Diretta a Direttore del Municipio Roma V Dott. Francesco Tarsia ed ad 1 altro/a

Rivogliamo il Mercato Contadino al Parco Sangalli

Il Mercato Contadino del Parco Sangalli è nato a Marzo del 2015. La missione del mercato era quella di creare un polo di aggregazione in una zona in grossa sofferenza del quartiere Tor Pignattara. Il Parco, infatti, a causa  dell'assenza di manutenzione ordinaria, era diventato un luogo abbandonato in primis dai cittadini e si era trasformato in una discarica a cielo aperto.

Per questo motivo abbiamo impostato l'idea di chiedere al Municipio di scontarci la tassa di occupazione del suolo pubblico (COSAP) a fronte di un servizio di pulizia e cura del Parco

Il Municipio – tabellari del servizio giardini alla mano – ha valutato la congruità della proposta e siamo partiti. Sono stati 3 mesi bellissimi. A Maggio abbiamo interrotto per poi riprendere con tre giornate a Luglio e poi siamo andati in vacanza.

Nel frattempo il Municipio aveva emanato una delibera che rendeva "legge" l'applicazione dello scomputo come strumento di cura e pulizia di Parchi con problemi legati alla manutenzione. Noi abbiamo richiesto, quindi, di ripartire con il mercato utilizzando tale strumento (già applicato anche in altri contesti nel frattempo) offrendo di prenderci cura di due zone: Piazza Cardinali e il Parco Roberto Almagiià (Il Parco Sangalli nel frattempo viene pulito con un altro progetto del Comitato e quindi è stato scartato). 

Dapprima sembrava tutto pronto in tempi brevi (e anche la giunta municipale aveva dato un indirizzo chiaro in tal senso) e poi improvvisamente tutto si è bloccato perché la nuova dirigenza del Municipio e dell'U.O.T. municipale hanno detto no, senza fra l'altro comunicarci ufficialmente le motivazioni.

Siamo stati messi davanti ad una serie di prescrizioni onerose (presidio sanitario costante, conti salatissimi, bolli, allacci in fogna e quant'altro).

Si è dimenticato quanto abbiamo fatto, l'attenzione con cui abbiamo tentato di costruire un modello possibile di economia sostenibile, popolare, autofinanziata, familiare e lontana dalle mafie della filiera lunga e della grande distribuzione.
Si è ignorato che parte dei ricavi del mercato finiscono in progetti di sostegno delle popolazioni africane in difficoltà (costruzione di pozzi, campi, sistemi di irrigazione etc.).
Si è dimenticato che abbiamo fatto rifiorire un Parco lavorandoci ben oltre quanto previsto dalla precedente convenzione pagando di tasca nostra tantissimi interventi straordinari.

In buona sostanza siamo stati trattati come dei semplici commercianti che vogliono fare business. Non siamo questo. Non vogliamo essere questo. Vogliamo che il valore che produciamo nel territorio (lavoro, pulizia, tutela e cura) ricada nel territorio e non si disperda in chissà quale fondo comunale. Anche in questo c'è filosofia a km0.

Vogliamo che questo Mercato non sia un fine ma uno strumento, uno strumento per prendersi cura delle aree marginalizzate del quartiere ridonandole alla collettività.

Questo è il nostro progetto, questa è la nostra idea, questo il nostro sogno e per questo chiediamo di sostenere la nostra richiesta.

LA NOSTRA RICHIESTA

Chiediamo ai destinati di questa petizione di accordare al Mercato Contadino del Parco Sangalli lo computo del COSAP a fronte della pulizia delle aree sopra suggerite (o altre individuate dall'amministrazione) con frequenza, modalità e forme che l'amministrazione ci indicherà in apposita convenzione.

 

Questa petizione è stata notificata a:
  • Direttore del Municipio Roma V
    Dott. Francesco Tarsia
  • Dirigente U.O.T. Municipio Roma V
    Ing. Paolo Cafaggi


    Cdq Tor Pignattara Odv ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 556 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




    Oggi: Cdq Tor Pignattara conta su di te

    Cdq Tor Pignattara Odv ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Rivogliamo il Mercato Contadino al Parco Sangalli". Unisciti con Cdq Tor Pignattara ed 555 sostenitori più oggi.