#PeopleOverProfit: Rinunciate ai brevetti sui vaccini

#PeopleOverProfit: Rinunciate ai brevetti sui vaccini

0 hanno firmato. Arriviamo a 300.000.
A 300.000 firme, questa petizione sarà tra le più firmate a Change.org!
Shilpashree Jagannathan and Prof Seema Mishra ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a ONU e a

ENGLISH

Tutti noi abbiamo letto e sentito notizie riguardanti la pessima situazione in India, con più di un milione di nuovi casi in 3 giorni, nonostante la vaccinazione sia stata avviata. Più di 200.000 persone sono morte, molte in ambulanza, e i corpi sono accatastati nei forni crematori e nei cimiteri. Come chi ha combattuto per far avere ad amici ed estranei medicine e bombole d’ossigeno, sono esausta, ma arrendersi non è un’opzione.

Se la devastante seconda ondata in India non sarà arginata in fretta, è impossibile immaginare l’effetto catastrofico per il mondo intero. Il Coronavirus non fa distinzioni; non conosce frontiere o nazionalità.

Ecco perché, finché tutta la popolazione mondiale non sarà vaccinata, non solo le persone dei paesi in via di sviluppo resteranno vittime delle mutazioni del virus, ma potremmo restare tutti vittime dell’ennesima mutazione. 

Anche se siamo stanchi di combattere la pandemia, con risorse esaurite per mesi, non è il momento di abbandonare la battaglia contro il Covid. 

Non arrendersi significa incrementare la vaccinazione globale per raggiungere ogni individuo. Per far sì che ciò accada la produzione del vaccino deve aumentare in maniera drastica. L’unico modo che abbiamo per arginare l’epidemia è assicurarsi che il 70% della popolazione mondiale (circa 5 miliardi di persone) sia vaccinato per sviluppare l’immunità di gregge. 

C’è una buona e una cattiva notizia. La buona è che i paesi sviluppati hanno ottenuto ciò che gli serviva. In meno di un anno di pandemia, sono stati sviluppati 8 vaccini in tutto il mondo. Possono produrre abbastanza dosi per un terzo della popolazione.  

La cattiva notizia è che finora i paesi meno sviluppati non hanno avuto alcun accesso ai vaccini e stando all’attuale capacità, non sembra che li otterranno presto. La sfida più grande sono i brevetti e le proprietà intellettuali (IPR).

India e Sudafrica hanno proposto all’Organizzazione Mondiale del Commercio nell’ottobre dell’anno scorso di sospendere i brevetti per i vaccini Covid-19 per facilitare la prevenzione, il contenimento e la cura. Hanno sostenuto che la rinuncia alle proprietà intellettuali permetterebbe un rapido trasferimento di tecnologie e la produzione di vaccini nei paesi che ne abbiano capacità. Questo renderebbe il vaccino meno caro e alla portata delle masse in breve tempo. 

Purtroppo, il governo degli Stati Uniti, l’Unione Europea, il Canada, ecc. Si sono opposti a questa proposta. Credono che ciò scoraggerebbe le case farmaceutiche facendo crollare il loro incentivo al profitto. 

È tempo di chiedere di dare priorità alle “Persone” sui “Profitti”. Questo è il momento in cui la frase “siamo tutti sulla stessa barca” assume un reale significato.

Mi appello a voi che leggete per chiedervi di firmare questa petizione sollecitando i vostri Capi di Governo ad aderire alla rinuncia delle proprietà intellettuali sui vaccini COVID.

Quando milioni di persone insorgono e chiedono vaccini economici per tutti, c’è la grande opportunità di farci sentire dai leader mondiali e della case farmaceutiche. 

Siamo davvero sulla stessa barca. È tempo di capirlo e agire!

Firma e condividi #PeopleOverProfits

0 hanno firmato. Arriviamo a 300.000.
A 300.000 firme, questa petizione sarà tra le più firmate a Change.org!