Riapra il Padiglione C dell'Ospedale Galliera contro il COVID-19

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Il nostro Paese è in prima linea a combattere il contagio e le morti causate dal Corona Virus. Ogni giorno leggiamo i bollettini di guerra che, accanto ai guariti, elencano migliaia di morti e decine di migliaia di contagiati che necessitano di essere ricoverati in ospedale, buona parte in terapia intensiva.

Il numero dei contagiati aumenta anche in Liguria e a Genova e le previsioni sono di una continua crescita. I posti letto scarseggiano e si stanno cercando soluzioni alternative: ospedali da campo, traghetti, etc

Ma c'è una soluzione più semplice e già pronta: riaprite il padiglione C dell'Ospedale Galliera di cui Lei è presidente per volontà della donatrice, Maria Brignole Sale.

La Duchessa di Galliera ha affidato il suo ospedale agli arcivescovi pro tempore di Genova, a garanzia che la sua opera venisse in perpetuo adibita "al ricovero e alla cura dei poveri infermi".

Lei è prossimo alla pensione ma sarebbe importante che prima di lasciare il Suo incarico, testimoniasse ancora i valori di misericordia verso i cittadini genovesi che avevano ispirato la Duchessa di Galliera.

Sua Eminenza, faccia riaprire il padiglione C: è un edificio di oltre 10 piani, edificato a metà degli anni '70, già totalmente ristrutturato al suo interno con centinaia di camere a due letti con servizi igienici.

Purtroppo tali camere non accolgono più i letti dei malati ma le scrivanie per l'attività privata dei medici e l'intero padiglione è destinato alla demolizione.

Faccia rimettere i letti: darebbe accoglienza e cura alle migliaia di genovesi che nelle prossime settimane potrebbero morire in casa senza letti per accoglierli né medici per curarli. 

Fiduciosi nella Sua solidarietà e illuminata comprensione, la ringraziamo.

Paola Panzera - portavoce dei Cittadini per Carignano