#LAVOROPERTUTTI - SGRAVI PER LA GENERAZIONE SENZA INCENTIVI E PER RINNOVO CONTRATTUALE

0 hanno firmato. Arriviamo a 75.000.


Per il terzo anno consecutivo l'ISTAT ha dichiarato che l'unico aumento di disoccupati e' nella fascia over30. Una fascia non coperta da misure volte a sgraviare le imprese per il mantenimento del lavoratore nella azienda. Il lavoratore OVER 30 si trova a non avere incentivi * e a competere contro i giovani che hanno forme contrattuali , incentivi e formazione agevolati. Di conseguenza gli imprenditori vanno a caccia di fasce di eta' incentivate e ne discriminano altre. Quelle che dovrebbero stabilizzarsi, dichiarando eventualmente meno ore di lavoro. Anche in Europa , la mancanza di un regolamento che attui principi di non discriminazione nel lavoro porta le regioni a creare politiche attive destinate sia nella formazione che nel lavoro a fasce di eta' e per genere.  Da questa petizione nata su change, un gruppo di persone difende il diritto al lavoro della propria generazione , sempre più discriminata per un costo del lavoro legato a l'età e difficilemente stabilizzata perche' piu costosa a livello di impresa. Nasce l'associazione lavoro OVER 30, che certifica con consulenti del lavoro ed avvocati la grave situazione 

L'Associazione oltre a essere certificata dal ministero www.unar.it/6900 perfeziona con un comitato di consulenti del lavoro la sua tutela : CONTRIBUTI DI UN UNDER29: 700 EURO ANNUI (lavoro a 30 ore mensili)

CONTRIBUTI DI UN OVER30 : tra i 4000 e i 5150 ANNUI (lavoro a 30 ore mensili )(lavoratore senza agevolazioni)  - Supportata da studio di consulenza - COSTO 30% maggiore di un apprendista/garanzia giovani.

Basta con il lavoro non dichiarato ed ai regimi fiscali per eta'.

E' evidente da questi studi il costo in busta paga che aumenta di 1/4 rispetto alla persona giovane, apprendista e decontribuita.

L'Associazione richiede SGRAVI per la fascia senza incentivi ed uno per il rinnovo nei contratti di lavoro.

Vuole altresi' che i fondi europei vengano disciplinati da un regolamento al fine di non essere usati con discriminazione.

E' chiaro ed evidente in Italia il ricorso a l'apprendistato come regime piu' conveniente e non di certo meritocratico e da mancati contratti di ricollamento e incentivi a tutti i disoccupati senza dividerli a fasce di eta'.  L' associazione evidenza 

UNA SITUAZIONE DI DISCRIMINAZIONE CHE SI RITROVA NEGLI ANNUNCI ALLE VETRINE E IN QUELLI DI LAVORO.

--ORA BASTA!!---------------

NOSTRE INTERVISTE: 

video intervista euronews  : https://www.facebook.com/it.euronews/videos/lavoro-stessi-diritti-per-tutti-le-politiche-di-lotta-alla-disoccupazione-giovan/1048986131925771/

video intervista repubblica: https://video.repubblica.it/cronaca/la-rivolta-dei-lavoratori-over-30-costiamo-troppo-e-alla-nostra-eta-non-chiama-nessuno/293076/293692

Su basi legali e' possibile una causa alla corte di giustizia. 

Si parla di «principio»(relativamente alle discriminanti private in fase di contrattazione)  in Corte Giust. CE, grande sezione, 22 novembre 2005,causa 144/04, in Giur. it., 2006, p. 1816, con nota di L. CIARONI,  Secondo la Corte di Giustizia «È compito del giudice nazionale assicurare la piena efficacia del principio generale di non discriminazione in ragione dell’età, disapplicando ogni contraria disposizione di legge nazionale, anche quando il termine di trasposizione della direttiva non è ancora scaduto».

UN DISOCCUPATO VA AIUTATO A PRESCINDERE DA ETA' E I REGIMI FISCALI DEVONO ESSERE UGUALI PER TUTTI I DISOCCUPATI

-Progetto futuro: PROSSIMO VIDEOCLIP SU TV

- Progetto passato: CARTELLONI SU ROMA

-Progetto presente: Sito di offerte di lavoro www.lavoro-over30.it / SOCIAL NETWORK.

UN NUMERO NON E' UN LIMITE.

PAGINA FACEBOOK METTI UN LIKE! 

https://www.facebook.com/comitatover30/?hc_ref=ARQORyOfXlSWFKSU8zEYL5vqzOi-wqgiRzRcJEpOAp7KXE81zNOUsAiphsxXgx_g0ho&fref=nf