Abroghiamo la legge che consente ai cacciatori l'utilizzo di esche vive

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Un cacciatore cattura il piccolo volatile e compie un gesto atroce in uso tra molti cacciatori che utilizzano richiami vivi: l’uomo toglie la vista all’uccellino utilizzando una sigaretta accesa. Senza alcuna pietà il cacciatore ha spento la sigaretta prima in un occhio e poi nell’altro, così da rendere invalida e sfigurata la povera creatura e fare in modo che, a causa del dolore e della paura, canti di più.

Una volta accecato, l’uccellino è stato imprigionato in una minuscola gabbietta da appendere tra i rami degli alberi per obbligarlo a chiamare aiuto. In questo modo il cacciatore aspetta comodamente che arrivino altri uccellini, così può divertirsi a sterminarli.

QUESTA È SOLO CRUDELTÀ VERSO PICCOLI ESSERI CHE NON HANNO ALCUNA POSSIBILITÀ DI DIFENDERSI.

NON POSSIAMO ACCETTARE CHE QUESTA CRUDELTÀ SIA ANCHE LEGALE.

IO NON POSSO!