Salviamo il fiume Farfa

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


Il fiume Farfa, che attraversa la suggestiva Sabina reatina per poi sfociare nel Tevere in provincia di Roma, sta morendo e con esso rischiano di essere definitivamente compromessi gli habitat e le specie protette che caratterizzano il SIC-ZSC/ZPS del corso medio-alto, il “Monumento naturale delle Gole del Farfa” e la Riserva Naturale “Tevere-Farfa”. 

Le sue acque purissime di elevato valore ambientale e richiamo turistico per le attività della zona hanno raggiunto quest’estate il minimo storico di portata (200 litri al secondo) e, se non s’interverrà restituendo al fiume almeno il suo deflusso minimo vitale (1.600 litri al secondo, valore determinato nel 2005 dall’Università Tor Vergata per l’Autorità di Bacino del Fiume Tevere), la situazione è destinata a peggiorare. 

Il fiume Farfa viene infatti alimentato dalle sorgenti Le Capore, la cui portata naturale media di circa 5.000 litri al secondo dal 1980 viene quasi interamente captata da Acea, per soddisfare le esigenze del Comune di Roma e degli altri territori gestiti, e da ENEL, per soli scopi idroelettrici; il tutto in assenza di un disciplinare di concessione che ne regoli i prelievi e i rilasci ai sensi del R.D. 1775/33 e del D.Lgs. 152/06 e, quindi, anche in funzione delle esigenze idropotabili della Sabina, dell’equilibrio di bilancio idrico e del rispetto del “deflusso minimo vitale ed ecologico”, ossia quella portata almeno in grado di garantire al Farfa una minima naturale integrità ecologica necessaria al rispetto della Direttiva 2000/60/CE (Direttiva Quadro Acque) e delle Direttive per la conservazione della Rete Natura 2000.

Tra l’altro, questa derivazione si unisce a quella di 9.000 litri al secondo dalle sorgenti del Peschiera, la cui concessione è scaduta nel 1996, per un totale di oltre 400 milioni di metri cubi di acqua all’anno sottratti al naturale deflusso dei rispettivi corsi d’acqua; di questi, circa 200 milioni all’anno vanno dispersi per inefficienze dei sistemi di adduzione e della rete acquedottistica, con totale disprezzo dei principi comunitari fondamentali ed esponendo “a pericolo” milioni di persone (tutta la Città Metropolitana di Roma e la provincia di Rieti), come noto coinvolte da ripetute interruzioni del servizio idrico integrato.

Firmando questa petizione chiediamo alla Regione Lazio:

1.      di interrompere da subito tutte le derivazioni di acqua non autorizzate che sono utilizzate per scopi differenti da quello idropotabile;

2.      nelle more delle autorizzazioni di rinnovo o nuova concessione di derivazione dalle sorgenti Peschiera e Le Capore, di imporre ad Acea Ato2 S.p.a. e ad ENEL S.p.a. che venga da subito garantita, su tutto l’alveo del fiume Farfa a valle delle sorgenti Le Capore ed in ogni periodo dell’anno, almeno la portata di 1.600 litri al secondo quale Deflusso Minimo Vitale;

3.      che qualsiasi atto di rinnovo o di nuova concessione di grande derivazione dalle sorgenti Peschiera e Le Capore sia rilasciato solo dopo aver espletato l’obbligatorio procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale che, nel soddisfare tutti i fabbisogni idropotabili e fissato l’obiettivo di riduzione delle perdite che dovranno attestarsi al 20% entro il 2021, dovrà assicurare il rispetto del Deflusso Ecologico dei fiumi Farfa e Peschiera-Velino secondo quanto prevede la normativa vigente (DD STA n.29 del 13/02//2017), assicurando la coerenza tra i criteri e le misure assunte nell’ambito del Piano di Tutela delle Acque in fase di aggiornamento, del Piano di gestione del SIC-ZSC/ZPS “Farfa corso medio-alto”, che integra le disposizioni previste nella proposta di Regolamento del Monumento Naturale “Gole del Farfa” (n. 25546 del 29/11/2012), e del Piano di gestione della “Riserva naturale Tevere-Farfa”.

La petizione è promossa dal Gruppo “FarfaSorGente”, composto da associazioni, imprese e singoli cittadini che stanno lavorando nell’ambito del “Contratto di Fiume della media valle del Tevere-Farfa” e alla costruzione di un percorso condiviso verso uno specifico "Contratto di fiume Farfa/Le Capore" (www.facebook.com/FarfaSorGente/)



Oggi: Gruppo FarfaSorgente conta su di te

Gruppo FarfaSorgente ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Regione Lazio: Salviamo il fiume Farfa". Unisciti con Gruppo FarfaSorgente ed 10.821 sostenitori più oggi.