NO ALLA CACCIA CON L'ARCO IN REGIONE FVG

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


La sofferenza di un animale colpito da una freccia può prolungarsi di diversi giorni, infatti se con il primo colpo non si uccide l’animale, (sappiate che solo un arciere olimpionico riesce ad andare a segno 10 volte su dieci e forse nemmeno lui) esso dandosi alla fuga scomparirà nel folto del bosco, destinato ad una morte tremenda, dissanguamento, infezioni, febbre… persino il suo cadavere porterà danno all’habitat intorno a lui con possibili e serie ripercussioni sulle persone che si imbattessero nelle suo spoglie, le esalazioni chimiche e i liquami delle spoglie dell'animale infatti sono tossici ed inquinanti.

Divieto di caccia con l'arco in Regione FVG