Vittoria confermata

Proteggiamo le #vocidigiustizia: subito una legge per la tutela dei whistleblower

Questa petizione ha creato un cambiamento con 69.446 sostenitori!


Firma e fai sentire la tua voce: chiedi al Parlamento Italiano una legge per difendere i whistleblower. Chi segnala la corruzione sul posto di lavoro spesso rischia la carriera, pesanti ritorsioni e a volte anche la vita. Chiedi alla Camera dei Deputati di approvare subito e senza modifiche il disegno di legge già votato dal Senato.

Chi segnala corruzione e illeciti sul posto di lavoro deve essere tutelato. Con la sua segnalazione permette che il reato emerga e non resti nascosto nel silenzio.

Perchè chiediamo alla Camera di votare subito?

Nel luglio del 2016 abbiamo lanciato la campagna #vocidigiustizia per chiedere alla Commissione Affari Costituzionali del Senato di discutere al più presto il disegno di legge sulla protezione dei whistleblower. Il testo della proposta di legge infatti era già stato approvato dalla Camera il 21 gennaio 2016.

Dopo uno stallo di oltre 600 giorni, durante i quali abbiamo raccolto più di 65.000 firme a sostegno della legge, la Commissione ha finalmente discusso e proposto il testo del provvedimento che il Senato ha approvato il 18 ottobre 2017. Ora basta solo l’approvazione definitiva della Camera per fare in modo che diventi legge una volta per tutte.

Si tratta di un testo non perfetto e che potrà essere ulteriormente migliorato, ma riteniamo che sia un valido punto di partenza. Quel che è più urgente ora è approvarlo prima della fine della legislatura, perché i whistleblower italiani non possono più aspettare: hanno bisogno subito di protezione. Se la legge non venisse approvata ora i parlamentari eletti nel 2018 potrebbero anche decidere di dimenticarsi delle #vocidigiustizia.

Cosa prevede il disegno di legge?

Il Senato ha rivisto il testo votato originariamente dalla Camera, migliorandolo:

  1. ha rimosso il concetto di “buona fede” del whistleblower: un criterio soggettivo e che quindi avrebbe introdotto un elemento discrezionale a carico del giudice o del ricevente;
  2. ha invertito l’onere della prova: quindi sarà l’ente a dover dimostrare che una misura disciplinare nei confronti di chi segnala corruzione o illeciti è stata presa per motivi estranei alla segnalazione;
  3. ha introdotto il reintegro sul posto di lavoro per i whistleblower;
  4. ha introdotto sanzioni a carico dei responsabili per la prevenzione della corruzione che non prendono correttamente in carico la segnalazione di illeciti o corruzione.

Leggi il testo completo approvato dal Senato.

Perché è importante firmare la petizione?

La corruzione non ci dà tregua: non passa giorno senza leggere notizie di appalti truccati, politici indagati, giri di mazzette. In assenza di tutele e garanzie per chi segnala illeciti, moltissimi episodi di corruzione non emergono, perché chi ne è stato testimone ha paura delle ritorsioni. Teme per il proprio posto di lavoro o, alcune volte, per la sua stessa vita. Proteggendo i whistleblower, questi scandali potrebbero emergere prima ed essere contrastati con maggiore efficacia.

Così come i testimoni di giustizia hanno contribuito a contrastare le mafie, i whistleblower hanno un ruolo indispensabile nell'arginare la corruzione, fenomeno che costa svariati miliardi di euro al nostro Paese e che mina la qualità di servizi essenziali come sanità, trasporti pubblici e scuole.

Ora facciamoci sentire, insieme. Firma la petizione, perché chi segnala la corruzione è un vero baluardo di legalità. Abbiamo l’obbligo di aiutarlo e tutelarlo chiedendo al Parlamento che la proposta di legge in loro difesa sia votata subito.

Chiediamo che entro la fine della legislatura la Camera approvi la legge, per non lasciar cadere nel vuoto gli sforzi fatti fin qui. Manca solo un passo al traguardo, facciamolo insieme.

Se vuoi saperne di più sui whistleblower e sulle nostre attività per proteggerli:

Cos’è il whistleblowing e perché abbiamo bisogno subito della legge

ALAC - Allerta Anticorruzione



Oggi: TRANSPARENCY INTERNATIONAL conta su di te

TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Proteggiamo le #vocidigiustizia: subito una legge per la tutela dei whistleblower". Unisciti con TRANSPARENCY INTERNATIONAL ed 69.445 sostenitori più oggi.