Promuoviamo il ritorno al "vuoto a rendere" anche negli imballaggi di plastica alimentare.

Promuoviamo il ritorno al "vuoto a rendere" anche negli imballaggi di plastica alimentare.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
francesca anili ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Coop Italia e a

Quanti vasetti di plastica di yogurt, creme alimentari, latticini consumiamo in un giorno, una settimana, un anno? La nuova direttiva europea ci imporrá dal 2021 di limitare il consumo di imballaggi di plastica monouso. Per una fetta molto estesa di prodotti della grande distribuzione, quelli freschi destinati al consumo alimentare (yogurt, creme, latticini) una soluzione possibile è però rappresentata dal riuso. In direzione del riuso, più che del riciclo, vanno molte esperienze odierne: riusare vuol dire riconferire su cauzione presso il punto vendita il contenitore vuoto, che poi viene sanificato e reimmesso sul mercato. Questo    consentirebbe di abbattere i costi di raccolta, differenziazione, riciclaggio. Dal punto di vista commerciale, quest'iter potrebbe fidelizzare il cliente nei confronti del marchio o del punto vendita. Già in alcuni paesi europei, come in Belgio, sono attive esperienze del genere. Chiediamo alle ditte produttrici ed alla distribuzione di sostenere il cambiamento, attivando politiche di innovazione e di ricerca. Chiediamo inoltre a tutti i consumatori di sostenere questa petizione, a garanzia del proprio impegno fattivo e dell'interesse per il futuro del pianeta.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!