MAI DEPOSITI RADIOATTIVI IN PROVINCIA DI TRAPANI

0 hanno firmato. Arriviamo a 50.000.


 

La proposta della Sogin, società pubblica di gestione del nucleare, che ha pubblicato l'elenco dei siti idonei per la realizzazione del deposito di stoccaggio nazionale dei rifiuti radioattivi, includendo fra questi anche due località della provincia di Trapani, Calatafimi-Segesta e Fulgatore, è irricevibile. Quest'area della Sicilia è ritenuta, a ragione, una delle zone più pregiate dal punto di vista paesaggistico, turistico, archeologico e agricolo.
Ipotizzare di associare questi luoghi ad un deposito di stoccaggio di rifiuti radioattivi appare grave e conseguenza di una valutazione superficiale e approssimativa.
Alla luce di queste considerazioni chiediamo che il piano (Cnapi) della Sogin venga rivisto e che i siti di Fulgatore e di Calatafimi-Segesta vengano ritenuti non idonei ad ospitare il deposito nazionale dei  rifiuti radioattivi. Interpretiamo in questo modo il sentimento prevalente della popolazione trapanese e delle amministrazioni comunali interessate, tutte schierate contro questa nefasta ipotesi, che rischierebbe di pregiudicare lo sviluppo economico legato al turismo, alla cultura, all'ambiente, all'agricoltura del nostro territorio.