PETIZIONE CHIUSA

SALVIAMO GLI ANIMALI VITTIME DEL TERREMOTO

Questa petizione aveva 7.854 sostenitori


Questo è un appello rivolto a coloro che amano gli animali.

Ti sei mai chiesto perché - dopo una calamità - una volta salvate le vite umane e messe in sicurezza le persone, sia così difficile il coordinamento per soccorrere gli animali? E perché sui vari social si moltiplicano richieste di proprietari disperati che, dopo avere perso tutto, chiedono aiuto per i propri animali?

Da 3 mesi siamo attivi nelle aree del sisma per aiutare gli animali ed i loro proprietari, ma la nostra attività è stata fortemente limitata dalla mancanza di un Piano Nazionale dedicato al soccorso e all'assistenza degli animali dopo una calamità.

Un terremoto, come un'alluvione, è un evento devastante che richiede strumenti straordinari. La furia della natura si abbatte su tutto, travolgendo vite umane, affetti, comunità, ma anche animali. Per le persone è stata messa a punto una macchina organizzativa che si attiva subito ed individua precise competenze e responsabilità. Purtroppo per gli animali non è mai stato istituito un Piano Nazionale dedicato che preveda procedure codificate per la primissima emergenza e per la successiva fase di gestione, compresa l’assistenza alla popolazione con animali al seguito. Il risultato è che la gestione delle emergenze degli animali viene lasciata alla sensibilità, alla discrezione individuale ed alla buona volontà, che però non bastano. Le diverse associazioni animaliste e volontari si attivano di propria iniziativa, spesso senza potersi coordinare l’un l’altro e con le Istituzioni preposte, salvo qualche riunione sporadica.

E’ ora di provvedere, per non trovarsi mai più in situazioni come questa.

Non vogliamo più leggere appelli di persone che, dopo aver perso tutto, si affidano ai social per chiedere aiuto per i propri animali: soccorsi veterinari troppo lontani, cani e gatti intrappolati nelle case, animali domestici che si smarriscono, stalle che crollano, difficoltà di essere accettati nelle tendopoli con animali al seguito, alberghi che rifiutano di ospitare gli animali di chi è sfollato.

Basta. Ci associamo a coloro che chiedono una Protezione Civile Animale e chiediamo allo Stato di varare norme affinché la Protezione Civile si impegni con protocolli e strumenti per tutelare la vita e garantire anche il soccorso degli animali vittime delle calamità.

Chiediamo la tua firma affinché siano istituite e attivate nell'immediatezza di una calamità:

1) Squadre di Soccorso e Ricerca specificatamente dedicate al salvataggio di animali intrappolati nelle zone rosse, sepolti sotto le macerie, o in difficoltà.

2) Colonne mobili attrezzate con squadre di Soccorso Veterinarie e ambulanze veterinarie da attivare subito e d’ufficio, dal Dipartimento Centrale della Protezione Civile, in collaborazione con le associazioni.

3) Colonne mobili attrezzate con Ricoveri Temporanei e moduli prefabbricati per animali padronali e vaganti da montare nell'immediatezza dell’emergenza e adiacenti ai centri di assistenza alla popolazione.

4) Squadre specializzate nel riconoscimento e ricongiungimento degli animali coi loro proprietari, in collaborazione con le associazioni, collegate ad numero verde dedicato e ad un sito fotografico per animali smarriti e trovati.

Sono solo 4 punti, ma essenziali.

Questa raccolta firme è indirizzata a:

Spett.le: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute - sezione tutela e benessere degli animali, Ministero dell’Agricoltura, Dipartimento Centrale della Protezione Civile, Corpo dei Vigili del Fuoco, ASL, ANCI, Regioni, Associazione dei Veterinari.



Oggi: Il Mio Cane Vive Con Me In Casa conta su di te

Il Mio Cane Vive Con Me In Casa ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidenza del Consiglio dei Ministri: SALVIAMO GLI ANIMALI VITTIME DEL TERREMOTO". Unisciti con Il Mio Cane Vive Con Me In Casa ed 7.853 sostenitori più oggi.