Emergenza Sostegno Economico per tutti gli istruttori di palestra della Lombardia.

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Buongiorno sono Chiara Borsatti, laureata in terapia della riabilitazione, e la mia attività lavorativa è istruttrice nelle palestre in Lombardia.

In questo momento di estrema emergenza data dal COVID19, giustamente visto le ordinanze del governo le palestre sono chiuse fino a data da definire, vorrei rendervi noto la nostra situazione contrattuale: ferie non pagate, malattie non pagate, se non lavoriamo non abbiamo retribuzione...senza tutela alcuna. Questo vale sia per quelli in P.IVA sia per quelli che come me svolgono attività di semplice collaborazione ( tetto dei 10.000€ ).

Vorremmo richiedervi un imminente aiuto economico definito con qualsiasi voce : sussidio, ammortizzatore sociale, cassa integrazione o qualcosa che ci possa aiutare nell'affrontare le spese quotidiane (bollette affitti ecc).
Siamo una categoria di lavoratori poco considerati e che non hanno nessun diritto e tutela !!!! Comunque rivendichiamo almeno il diritto alla dignità. Purtroppo le strutture in cui svolgiamo le nostre mansioni non riescono o non possono darci un aiuto economico per sopravvivere (un mese di non lavoro è tantissimo!). Ritengo giuste le chiusure per non diffondere il contagio ma credo che il Governo Italiano debba venire in soccorso alla nostra categoria, sperando in un brevissimo tempo. Ovviamente per il futuro considerare anche di poter modificare il nostro tipo di contratto con un inquadramento lavorativo diverso con tutela e diritti. Grazie