Adozioni Animali/Mantenimento a carico dello Stato

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Maia Hikikomori ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano

Ad oggi, 5 maggio 2020, non sono state ancora sbloccate le adozioni per gli animali né la possibilità di spostarli sul territorio (salvo forse  all'interno della propria Regione). 

Nel pratico, catturare e sterilizzare cani randagi e  gatti, anche nelle regolari colonie, è stato IMPOSSIBILE causa decreti. 

I rifugi, i volontari, i canili e le diverse associazioni sono al collasso, e iniziano ad arrivare cucciolate su cucciolate, senza contare gli abbandoni dei privati.

Siccome prevenire e contenere il randagismo e gli abbandoni, nonché favorire il benessere animale sono prima di tutto competenze dello Stato Italiano, chiedo che a questo punto, data la totale mancanza di interesse delle istituzioni, siano i circa 1891 fra parlamentari, deputati e senatori, il cui stipendio mensile medio si aggira intorno ai 10000€, a farsi carico PERSONALMENTE delle spese di collocazione ed accudimento di queste povere creature ignorate. 

Magari, impegnandovi "Voi" sul campo, anche solo economicamente, vi farà capire un minimo cosa significa. Io, da "semplice cittadina volontaria animalista", non so più che fare. Metà del mio cuore si è spezzato tanti anni fa, quando ho iniziato appunto ad occuparmi "degli ultimi", l'altra metà invece ora è gonfia di rabbia. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!