Consentire la visione dell'intera programmazione RAI via internet anche all'estero

0 have signed. Let’s get to 200!


Numerosi programmi trasmessi dai canali della RAI in Italia vengono regolarmente oscurati all'estero per coloro i quali vogliano vederli attraverso internet. 

Nonostante il pagamento di un canone annuale e una generosa raccolta pubblicitaria, la TV pubblica italiana nega a milioni di italiani all'estero la possibilità di vedere la programmazione tramite internet.

Questo fatto oltre che essere un freno alla possibilità per i nostri connazionali all'estero di sentirsi vicini al proprio Paese, rappresenta anche un limite alla diffusione di lingua e cultura italiana nel mondo, che invece dovrebbe essere promossa dalle istituzioni nazionali e dalle reti radiotelevisive pubbliche.

Numerosi canali televisivi privati, che pure non beneficiano di alcun introito dal canone, non hanno simili limitazioni nella diffusione della loro programmazione via internet, pertanto si chiede perché la RAI deve limitare tale possibilità. Potrebbe utilizzare le proprie risorse a beneficio di una maggiore copertura piuttosto che per il pagamento di lauti compensi ad artisti e dirigenti. 

Per questo si chiede il massimo impegno affinché siano visibili via internet gratuitamente TUTTE le produzioni nazionali all'estero e gran parte delle produzioni estere.



Today: Paolo Margari is counting on you

Paolo Margari needs your help with “Presidente RAI : Consentire la visione dell'intera programmazione RAI via internet anche all'estero”. Join Paolo Margari and 139 supporters today.