Diritto alla cura, alla diagnosi precoce, alla terapia, all'autonomia dei nostri bambini

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


Siamo "Le mamme di Gaia", un gruppo spontaneo di genitori che nasce in difesa del diritto dei loro figli, quasi tutti con certificazione 104 - e dunque con disabilità riconosciuta -, all'accesso ad un programma di riabilitazione e alla continuità terapeutica. 

I nostri bambini bambini e le nostre bambine sono “obbligati”, a causa di differenti forme patologiche, a frequentare, con cadenza plurisettimanale, l’U.O. di Neuropsichiatria Infantile e Riabilitazione dell’età evolutiva di Contrada Lecco a Rende (CS) e l’U.O. di Riabilitazione dell’età evolutiva di Serra Spiga a Cosenza e ci muoviamo insieme al fine di vedere riconosciuto il diritto dei nostri figli e figlie di raggiungere il massimo grado di autonomia possibile a partire dal loro essere “speciali”. 

l’U.O. di Neuropsichiatria infantile di C.da Lecco a Rende e l’omologa Unità Operativa di Serra Spiga a Cosenza hanno attualmente in carico un totale di 348 bambini – 208 Contrada Lecco, 140 Serra Spiga-  affetti da un ampio spettro di patologie invalidanti: osteogenesi imperfetta (i cosiddetti bambini di cristallo), autismo di ogni grado, prematurità e suoi effetti, disturbi legati a patologie comportamentali e neuropsicologiche, problematiche visive, diverse patologie sindromi che, disturbi  specifici dell’attenzione, malattie rare, disturbi del linguaggio, incuria, paralisi celebrali infantili, ipocusia neurosensoriale, epilessia, pluriminorazioni.

A fronte dei 348 bambini/e già inseriti in un progetto terapeutico per entrambi i centri esistono delle liste di attesa infinite, 226 bambini per l’U.O di Contrada Lecco e 154 bambini in età evolutiva per l’U.O. di Serra Spiga, e la sosta in lista d’attesa può arrivare a durare, per alcuni, anche 24 mesi.

Per l’U.O di C.da Lecco l’organico delle terapiste è così composto: su un organico di 15 terapiste, 13 sono impiegate con un contratto a tempo determinato (TD) e delle due strutturate una ha un contratto TI Part-time. Nella U.O di Riabilitazione dell’età evolutiva di Serra Spiga (Cosenza) 5 terapiste/i su 10 in organico sono con contratto a tempo determinato.

Siamo, perciò, periodicamente costrette a "scendere in piazza" per assicurare - o almeno provare ad assicurare -, la continuità terapeutica ai nostri figli, posto che è l'unica strada che abbiamo per dare loro una speranza di massima autonomia possibile a partire dalla patologia da cui sono affetti, anche e soprattutto perchè il rapporto di fiducia che il bambino/a, con problematiche particolari come i nostri, instaura con il proprio terapista non è "intercambiabile" e ogni interruzione forzata potrebbe mettere a rischio i risultati già raggiunti. 

Dopo sette mesi di lotta, di appelli alla responsabilità di tutti al fine di non aggravarci di un debito generazionale nei confronti di questi bambini CHE POSSONO ESSERE AIUTATI OGGI, finalmente una speranza ci è stata data con le integrazioni al Decreto del Commissario ad Acta N. 50 del 2017, che programma la stabilizzazione di diverse figure professionali nella Sanità Calabrese (600), tra cui Logopedisti e Neuropsicomotricisti. Oggi questo Decreto è bloccato da problemi burocratici legati alla mancata firma dello stesso da parte del Sub Commissario alla sanità Andrea Urbani. 

Le Mamme di Gaia si appellano alla sensibilità e alla responsabilità di tutti. I nostri Bambini e le nostre Bambine hanno il diritto di aspirare al massimo grado di autonomia che la loro patologia consente, hanno il diritto ad essere aiutati nel loro percorso di vita già difficile e noi abbiamo il dovere di aiutarli prima che sia troppo tardi.

SBLOCCHIAMO IL DCA 50 del 2017, diamo alla sanità calabrese una boccata di ossigeno, RICONOSCIAMO A QUESTI QUASI 700 BAMBINI IL LORO DIRITTO AD ASPIRARE ALL'AUTONOMIA!

Debora Cilio portavoce de Le Mamme di Gaia



Oggi: Le Mamme di Gaia conta su di te

Le Mamme di Gaia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: Diritto alla cura, alla diagnosi precoce, alla terapia, all'autonomia dei nostri bambini". Unisciti con Le Mamme di Gaia ed 25.029 sostenitori più oggi.