Raccolta firme

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Cortese presidente Fedriga,

desideriamo innanzitutto ringraziarLa per tutto quello che sta facendo per noi cittadini del Friuli Venezia Giulia. 

Siamo Parrucchieri, Centri Estetici, Centri Massaggi e Onicotecniche, e ci rivolgiamo a lei solo per poter tornare a lavorare quanto prima.

Siamo consapevoli e pronti ad accettare tutte le forme di restrizione, controllo e distanza sociale richieste per salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri ospiti, pur sapendo che cio’ comporterà sacrifici, ma non possiamo accettare di non poter iniziare a lavorare entro brevissimo tempo.

Igiene e pulizia sono da sempre i baluardi delle nostre attività e siamo pronti ad organizzare il lavoro in totale sicurezza, senza contravvenire alle disposizioni che ci vorrete far adottare, ma non possiamo assolutamente reggere un altro mese di chiusura totale.

Non tralasciamo, inoltre, il fatto che la nostra serrata, alimenta il lavoro nero: ci sono colleghe e colleghi senza scrupoli che si recano a casa di altrettanti clienti senza scrupoli a prestare i propri servizi, contravvenendo a tutte le disposizioni sanitarie e sociali.

Questo è un grido d’aiuto: ridateci la possibilità di tornare al nostro lavoro quanto prima.