DIDATTICA IN PRESENZA IN UNICAM:coesistenza di didattica ed esami in presenza ed online

DIDATTICA IN PRESENZA IN UNICAM:coesistenza di didattica ed esami in presenza ed online

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Giulia Bianchini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Francesco Acquaroli (Presidente Regione Marche) e a

La proposta sarebbe quella di permettere agli studenti dell’Università di Camerino di scegliere fra didattica frontale o in modalità telematica; in questo modo, coloro che non avessero la possibilità di raggiungere fisicamente l’università, seguirebbero da casa, mentre coloro per i quali fosse possibile, si recherebbero in aula. 
Anche per gli esami, l’idea sarebbe quella di consentire agli alunni di scegliere se sostenerli online o in presenza. 
A Camerino non c’era alcun bisogno di rendere la didattica obbligatoriamente a distanza; Unicam è infatti provvista di ampissime aule, nelle quali è possibile svolgere la didattica in presenza nella piena sicurezza.Il primo mese di lezioni frontali si è infatti svolto nel totale rispetto delle norme anti covid e senza nessun rischio.Lo dimostra il fatto che non ci siano stati contagi presso questa università e che anche la città di Camerino ha pochissimi casi.

Il motivo principale per il quale si è deciso di rendere obbligatoria la DAD è stato il problema del sovraffollamento dei trasporti pubblici; questo problema non sussiste per la città di Camerino, dove i mezzi non sono affatto colmi di persone.Inoltre, Il fatto che la didattica rimanesse anche online, farebbe sì che nessuno fosse costretto a spostarsi se non ne avesse la possibilità, e così, la problematica dei trasporti, non si porrebbe. 

Infine Camerino è un luogo già in ginocchio per il terremoto; tutta la città ed i suoi abitanti hanno estremo bisogno che gli studenti rimangano in questo luogo, stupendo dal punto di vista paesaggistico, ed estremamente stimolante da quello culturale.La didattica a distanza porterebbe molti alunni ad abbandonare questo territorio, apportando un altro durissimo colpo all’economia di un posto che ha già attraversato immense difficoltà. 

Ciò che desideriamo è che venga consentito, a chi ne sentisse il desiderio, di tornare fisicamente in aula, ad arricchirsi di emozioni uniche, a confortarsi con i propri colleghi, ed a seguire con e entusiasmo delle lezioni che, sopratutto per alcune facoltà come quelle scientifiche, sono, per alcuni aspetti, quasi impossibili da condurre online. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!